IL MORTO DEL MESE

martedì 2 febbraio 2021

Cloris Leachman (1926-2021)

ENCINITAS, CALIFORNIA, USA -
- Quella musica...
- Sì, anche lei ce l'ha nel sangue, è nel sangue di tutti i Frankenstein! Va dritta al cuore quando le parole sono inutili. Suo nonno lavorava sempre alla creatura che lui faceva.
- Ma allora era sempre lei?
- Sì!
- Lei suonava quella musica nel cuore della notte!
- Sì!
- Per attirarci nel laboratorio!
- Sì!
- Era suo il sigaro spento nel portacenere!
- Sì!
- Ed è stata lei a lasciare il libro di mio nonno perché lo trovassi!
- Sì!
- Così che io potessi...
- Sì!
- Allora lei e Viktor eravate...
- Sì, sì, lo dica! Lui era il mio... amichetto!
Nitriamo di dolore nel salutare il nostro morto di giornata: Cloris Leachman, l'attrice americana arcinota per aver interpretato il mitico personaggio di Frau Blücher in Frankenstein Junior (per l'occasione ricordiamo l'immenso Gene Wilder). Come potete intuire era tutt'altro che racchia, tant'è che nel '46 fu eletta nientemeno che Miss Chicago. Prima di diventare famosa presso noi cafonacci grazie al capolavoro di Mel Brooks (per il quale recitò anche in Alta tensione e La pazza storia del mondo) la Leachman comparì in diversi film seri che non ho visto, tra cui L'ultima spettacolo di Bogndanovic, che le valse un Oscar come Miglior attrice non protagonista (quando ho visto Rachel Welch consegnare il premio ho subito sperato che a un certo punto ingoiasse il microfono). Passando al piccolo schermo, la ricordiamo per la memorabile interpretazione della mamma di Lois in Malcom e quella dell'altra vecchia rincoglionita in Raising Hope. Ah, quasi dimenticavo: recitò anche in una delle più famose puntate di Twilight Zone, It's a Good Life: era la madre del malefico bambino onnipotente che trasforma Don Keefer in un pupazzo a molla.

...Blücher!

link

Morirono così