IL MORTO DEL MESE

venerdì 7 maggio 2021

Nick Kamen (1962-2021)

LONDRA, UNITED KINGDOM - Se negli anni '80 eravate ragazzine mattissime per Mattissimo... cioé, per Cioé... la notizia della morte di Nick Kamen vi colpirà come il proverbiale fulmine. Se, invece, eravate come il sottoscritto dei bimbozzi fan sfegatati di Sgorbions, Ultimate Warrior e Tartarughe Ninja, l'unica cosa che ricorderete di lui probabilmente è lo spot in cui si levava i calzoni in pubblico. In effetti, mi rendo conto di non aver mai ascoltato (o forse le avevo semplicemente rimosse) nessuna delle sue canzoni che, a quanto pare, erano stra-famose all'epoca. Vabbé, Madonna si dice straziata per la morte di Nick: tanto basta.

link

mercoledì 5 maggio 2021

Olympia Dukakis (1931-2021)

MANHATTAN, NY, USA - Quanto clamore per la morte dell'attrice americana, di ovvia origine greca, Olympia Dukakis. Che avrà fatto mai? Quasi nulla, almeno per il pubblico italiano: la ricordiamo nei tre dimenticabili Senti chi parla (ma veramente il personaggio di John Travolta di cognome faceva Ubriacco???) nei panni della nonna degli scoccianti bimbi parlanti, e in Stregata dalla Luna, che non avevo mai visto (avevo visto solo la versione porno, Stregata dal cazzo). Quindi prima di scrivere il necrologio, che ho fatto? Me lo sono visto! Poi non dite che non vi voglio bene. Carino, dai, meglio della versione porno. Nel film la Dukakis, che per questo ruolo ha vinto un Oscar, è l'improbabile madre italiana dell'improbabile italiana Cher (tra l'altro il marito è Vincent Gardenia, con il quale aveva già recitato ne Il giustiziere della notte). E q-q-q-q-questo è tutto gente!

link

martedì 4 maggio 2021

Hester Ford (1905-2021)

CHARLOTTE, CAROLINA DEL NORD, USA - Povera Hester Ford... manco il tempo di festeggiare l'ingresso in zona punti nel Motomondiale Supervecchiacci che la tapina è uscita dalla strada della vita. Eppure quella curva l'aveva fatta tante volte!

La Ford, che da giovane lavorava in una piantagione di cotone (non scherzo), era la donna più vecchia degli USA e negli ultimi anni era stata sopraffatta dalla demenza senile, ma nonostante questo riusciva ancora a recitare passi della Bibbia a memoria. Meno male! Lascia una cosa come 300 nipoti.

Classifica invariata quindi rispetto all'ultima supervecchiaccia defunta: all'ultimo posto subentra la polacca Tekla Juniewicz, che chissà quante emozioni ci regalerà.

link

sabato 1 maggio 2021

El Risitas (1956-2021)

SIVIGLIA, SPAGNA - Il morto di cui trattiamo oggi non era solo una persona: era un meme fatto carne. O vicecersa. Salutiamo Juan Joya Borja, meglio noto col nomignolo El Risitas, famoso per via della sua risata da delfino con l'enfisema. Nelle quintordicimila parodie presenti su youtube, ha riso di qualunque argomento, ma siamo sicuri che molti di voi si saranno più volte chiesti quale fosse il motivo del suo scoppio di risa nel filmato originale: meno male che ci sono i soliti stronzi de il Morto del Mese a fare luce! Correva l'anno 2002 e, in un episodio della trasmissione Ratones coloraos, il nostro eroe si trovò a raccontare un aneddoto di quando faceva il lavapiatti presso un chiringuito e, avendo da pulire un sacco di padelle, pensò di metterle, nottetempo, a bagno nell'oceano così da risparmiarsi il proverbiale olio di gomito. Ebbene, il giorno dopo, scoprì che la marea le aveva portate chissà dove e si prese un cazziatone dal capo, ah ah ah aaaaaaaaahhhhhhhh... cosa? Non vi fa ridere? Ma che capite voi, di comicità?

link

IL MORTO DEL MESE - MARZO 2021

RAOUL CASADEI
Ho un telefono antico che vale cinque euro. La tecnologia è un miracolo, ma non mi faccio coinvolgere. Leggo ancora l'enciclopedia Treccani.

venerdì 30 aprile 2021

Michael Collins (1930-2021)

ISOLA DI MARCO, FLORIDA, USA! USA! -
Not since Adam has any human known such solitude
E anche Michael Collins, l'uomo che non mise mai piede sulla Luna, è passato a miglior vita. Stiamo parlando del tizio di cui nessuno mai si ricorda, perché a differenza degli altri suoi compari, Neil Armstrong e Buzz Aldrin, partecipò alla storica missione senza però mettere piede sul satellite. Povero! Ovviamente non l'avevano mandato lassù a fare presenza, il suo apporto è stato fondamentale quanto se non più quello degli altri due etc etc, ma di fatto rimane, ahi lui, quello meno memorabile del terzetto. In particolare rimase solo per 24 ore in orbita intorno alla Luna, in attesa che i due compari finissero di zompettare, fare foto, filmati, etc. 

Forse a nessuno frega un cazzo che...
I Jethro Tull gli hanno dedicato la canzone For Michael Collins, Jeffrey and Me

link

giovedì 29 aprile 2021

Will Mecum (19XX-2021)

47, U.S.A. -
Ma che cazzo! È da giorni che scrivete solo di morti musicali!
Eh, avete ragione, ma che ci volete fare? Tra i tanti decessi di genti famose, pare che ci accorgiamo solo di questi nostri artisti che tanto ci fanno divertire! E oggi diciamo addio a Will Mecum, chitarrista dei Karma To Burn, una band che, sebbene abbia fatto dello stoner rock strumentale il suo marchio di fabbrica, resterà per sempre nei nostri cuori soprattutto per il primo album, quello che aveva brani cantati e con titoli veri invece di semplici numeri. Rest in power.

link

Irene Vioni (1943-2021)

CORREGGIO, ITALIA -
Ogni porta si aprirà, chissà perché,
se l'accarezza Lupin
Sto tremando qui dentro di me,
chi lo sa, stanotte tocca a me
Se gioielli e denari e tesori non ho,
a Lupin il mio cuore darò
Avrò sentito questa canzone centinaia di volte, ma ho sempre pensato dicesse "se una carezza mi dà" e non "se l'accarezza Lupin". Bah. Come avrete immaginato ci tocca salutare per l'ultima volta Irene Vioni, cantante di liscio che nell'81 si trovò a prestare la voce per la sigla italiana di Lupin III, Il valzer di Lupin (o semplicemente "Fisarmonica", così ce l'ho segnata nel file mp3 che scaricai da Napster). Non poteva sapere, come ribadisce in questa intervista, che quel pezzo (scritto da nientemeno che Franco Migliacci e Franco Micalizzi) registrato in fretta e furia le avrebbe mai portato notorietà, tanto da diventare un appuntamento fisso nei live dell'Orchestra Castellina-Pasi.

Forse a nessuno frega un cazzo che...
Fisarmonica fu preferita (stranamente, visto il genere) al pezzo che avevano proposto i Cavalieri del Re: Il fantomatico Lupin - Lupin, ladro gentiluomo

link

Anita "Dirty" Lane (1958-2021)

BYRON BAY, AUSTRALIA -
Se dovessi morire prima di svegliarmi, ti prego, caro amico, prendi la mia anima.
Diamo l'estremo saluto a Anita Lane, cantautore (?) soprannominata Dirty e storica collaboratrice di Nick Cave sin dai tempi dei Birthday Party, nonché di altri della sua "cricca" come Mick Harvey e Einstürzende Neubauten. Con il bel tenebroso, ha avuto anche una storia che è andata avanti per diversi anni per poi finire come finiscono tutte le cose belle. Anita bella, ciao: è un vero dispiacere dover scrivere di te su queste pagine.

link

martedì 27 aprile 2021

Milva (1939-2021)

MILANO, ITALIA -
Poi lei si lasciò impallidire
e poi le venne da morire
e poi fu come andare in fondo al mare
finché l'applauso non finì.
E poi fu come andare in fondo al mare
finché l'applauso non svanì.
Purtroppo ci tocca dire Auf-widersen alla grande Milva, al secolo Maria Ilva Biolcati, venuta a mancare proprio alla vigilia del 25 aprile; peccato, avrebbe potuto cantare Bella ciao per l'ultima volta (beh in realtà quella che cantava lei non era la versione "partigiana", ma fa niente).

Nella sua lunghissima carriera ha pubblicato decine di album, cercherò di essere bre: Jannacci le cucì su misura un intero album (la citazione all'inizio è presa dalla title track La rossa), stessa cosa Ennio Morricone con il disco, dal titolo decisamente esplicativo, Dedicato a Milva da Ennio Morricone (dal quale vi facciamo sentire D'amore si muore); pure Vangelis le ha prodotto un album e persino gli Squallor Bigazzi e Savio hanno collaborato con lei. Poi sono arrivati Battiato e Giusto Pio e l'hanno sequestrata per ben tre volte (in quest'ultimo c'era pure lo zampino di Sgalambro). E poi Brecht, Edith Piaf, Albano... vabbè, quest'ultima trashata gliela perdoniamo.

Addio Milva bella.

link