IL MORTO DEL MESE

martedì 18 gennaio 2022

Silvia Tortora (1962-2022)

ROMA, ITALIA - Segnaliamo la dipartita di Silvia Tortora, figlia del noto presentatore Enzo Tortora e sorella maggiore di Gaia. Come il padre è stata corriere della droga giornalista e conduttrice televisiva: oltre a collaborare a diverse trasmissioni, tipo Mixer e La storia siamo noi, negli anni ha continuato la battaglia paterna contro la malagiustizia (tra le altre cose, partecipò alla sceneggiatura del film Un uomo perbene), ottenendo purtroppo molto poco, stando a quanto lei stessa ebbe a dire in occasione del trentennale dalla scomparsa del padre:
Dal mio punto non è cambiato nulla: sono 30 anni di amarezza e di disgusto. (...) Mi aspettavo una riforma del sistema giudiziario, invece non è accaduto. I processi continuano all’infinito. Anzi in 30 anni c’è stata una esplosione numerica. (...) Enzo è stato prelevato dalla sua vita senza che venisse aperta una Commissione d’inchiesta, senza che nessuno pagasse per quell’errore. Anche se penso che Enzo se ne sia andato troppo presto, è meglio che non veda questo schifo. A cosa è servito il suo sacrificio? La potenza del dolore e dell’ingiustizia ha provocato un solo effetto: la sua morte.
Forse a nessuno frega un cazzo che...
Lascia vedovo l'attore Philippe Leroy.

link

domenica 16 gennaio 2022

Marlon Bundo (2012 - 2022)

STUDIO OVALE, STATI UNITI -
God knew we’d need this ball of love in our lives and that he’d bring such joy to people all over the world
Queste le parole che Charlotte, figlia dell'ex-vicepresidente americano Mike Pence, dedica oggi, in articulo mortis, al coniglio di famiglia, Marlon Bundo. Noto anche con l'acronimo BOTUS (Bunny of the United States) e con oltre trentamila follower su Instagram, Marlon è stato il primo coniglio a volare sull'Air Force Two ed è stato protagonista di ben due libri per ragazzi. Il primo - scritto proprio dalla figlia di Pence - Marlon Bundo's A Day in the Life of the Vice President, narra una giornata tipo del vicepresidente vista proprio dagli occhi del coniglio, ma l'altro libro risulta ben più interessante. Ideato dal comico John Oliver, A Day in the Life of Marlon Bundo è la storia d'amore omosessuale del coniglio vicepresidenziale che ha fatto commuovere il webbe.

link

Magawa (2014-2022)

DA QUALCHE PARTE IN CAMBOGIA - Magawa, topo scova-bombe, non è più. Guardate bene la sua foto e notate cosa aveva appeso al collo: nel 2020, infatti, aveva ricevuto una medaglia d'oro al valore perché, nei quattro anni precedenti, era riuscito a scovare più di cento mine antiuomo. I fortunati possessori di gambe ringraziano.

link

venerdì 14 gennaio 2022

Will Corcoran (1969-2022)

DA QUALCHE PARTE NEGLI STATI UNITI - Ah, i Revenant... che band, cazzo! Anche se sono esistiti giusto un pugno di anni nei quali hanno registrato solo un album - uscito nel '91 col titolo di Prophecies of a dying world - e un paio di singoli, i Revenant sono stati uno dei massimi esempi, nel periodo, di commistione tra thrash e death metal. Ora va', Will: il Valhalla ti aspetta!

link

Bruce Anderson (19XX-2022)

SAN FRANCISCO, CALIFORNIA - Ah, gli MX-80 Sound... che band, cazzo! Come le altre della scena di San Francisco degli anni '70, se non di più, gli MX-80 Sound avevano quel piglio stravagante nell'applicare soluzioni weird a uno scheletro rock 'n' roll. Addio, Bruce Anderson, un giorno sarai re.

link

giovedì 13 gennaio 2022

Burke Shelley (1950-2022)

CARDIFF, GALLES DEL SUD - Ah, i Budgie... che band, cazzo! Se nel fondo delle vostre anime nere scorre ancora un po' di rock 'n' roll, rattristatevi nell'apprendere della partenza verso un posto migliore di Burke Shelley, fondatore, bassista e cantante del gruppo. Una prece.

link

Ronnie Spector (1943-2022)

DA QUALCHE PARTE NEGLI STATI UNITI - Vi avevamo già parlato di Ronnie Spector qualche mese fa: veniva citata nel necrologio dell'un tempo suo marito Phil Spector. Oggi, un cancro stronca anche lei, perciò sarà bene riparlarne. Se ben ricordate, all'epoca vi accennammo al fatto che il sempre bravo ragazzo Phil la torturasse psicologicamente, e infatti, dopo essere scappata di casa a piedi nudi, lei lo sfanculò. Si tenne però il nome da sposata per poterlo comunque sfruttare nello show business, d'altronde per decenni l'ex-marito si fregò tutte le royalties dei successi della sua prima band, le Ronettes. E parliamo di mega-successi tipo Be my baby, Baby, I love you e Walking in the rain, mica cazzi. Chiudiamo il necrologio ascoltandoci un altro brano a cui qui in redazione siamo particolarmente legati: l'immaginifico Try some, buy some, composto per lei nientepopodimenoché da George Harrison. Beh, grazie a tutti per l'ascolto e ci si becca per la prossima puntata di Radio Morto del Mese.

link

martedì 11 gennaio 2022

David Sassoli (1956-2022)

AVIANO, ITALIA -
Quando entri nello studio del Tg1 indossa sempre le Clarks, hanno la suola di gomma e non fanno rumore come le altre.
Eh? A sorpresa muore anche David Sassoli: già giornalista e vicedirettore del TG1, inviato del TG3, etc, fu poi deputato europeo in quota PD per ben tre mandati, durante l'ultimo dei quali fu eletto Presidente del Parlamento Europeo, espressione della cosiddetta "maggioranza Ursula". In cambio dell'elezione Ursula ha richiesto un compenso del tutto simbolico, una sciocchezza, una cosa di cui poteva fare a meno... la sua voce! E ora... canta! Cantaaaa! Tornando seri, proviamoci almeno, dispiace per la dipartita del Sassoli, era un tizio ganzo: pensate che un paio di settimane fa, durante una di quelle appassionanti discussioni familiari natalizie, lo avevo inserito fra i papabili per il Quirinale, ipotizzando che la sua intenzione di non cercare un secondo mandato celasse in realtà il proposito di farsi eleggere Capo dello Stato qui da noi. Beh, pazienza, rimane comunque papabile per il Morto del Mese.

link

lunedì 10 gennaio 2022

Sidney Poitier (1927-2022)

LOS ANGELES, CA, USA -
The kind of Negro played on the screen was always negative, buffoons, clowns, shuffling butlers, really misfits. This was the background when I came along 20 years ago and I chose not to be a party to the stereotyping.
E se ne è andato anche Sidney Poitier, leggenda di Hollywood che sicuramente ricorderete ne I gigli del campo (che gli valse l'Oscar come migliore attore, primo nero in assoluto a vincerlo), La parete di fango e Indovina chi viene a cena?. Personalmente, forse perché è l'unico che ho visto, lo ricordo solo in La calda notte dell'ispettore Tibbs, che a dispetto del titolo non è un pornazzo di blaxploitation: consiglio caldamente di vederlo, non solo perché è un bel film, ma anche perché è estremamente crudo nel mostrare com'erano trattati i neri negli Stati del sud appena cinquant'anni fa. Decisamente più istruttivo delle cacate odierne dove sono neri persino Heimdall o la Regina d'Inghilterra.
- Sei molto sicuro di te, Virgil... un nome buffo per un negro che vive a Philadelphia. Come ti chiamano lassù?
- Lassù mi chiamano signor Tibbs!
link

Mariano Laurenti (1929-2021)

GUBBIO, UMBRIA - Un pezzo da novanta del cinema italiano ci ha lasciati: parliamo di Mariano Laurenti. Se il suo nome vi dice poco, allora servirà di sicuro un bel listone con alcuni dei titoli da lui diretti... nato come regista di musicarelli, passò poi a fare svariati film con Franco e Ciccio, nonché innumerevoli commedie pecorecce, per poi tornare ai musicarelli 2.0 con Nino D'Angelo. Segue listone cronologico della sua filmografia consigliata (consigliata da iMdM, ovviamente): I ragazzi di Bandiera Gialla, Zingara, Satiricosissimo, I due maghi del pallone, Ma che musica maestro, Mazzabubù... Quante corna stanno quaggiù?, Quel gran pezzo dell'Ubalda tutta nuda e tutta calda, Continuavano a chiamarli i due piloti più matti del mondo, La bella Antonia, prima monica e poi dimonia, Patroclooo!... e il soldato Camillone, grande grosso e frescone, La vedova inconsolabile ringrazia quanti la consolarono, Il sergente Rompiglioni diventa... caporale, L'affittacamere, La compagna di banco, L'insegnante va in collegio, La liceale nella classe dei ripetenti, L'infermiera di notte, La liceale seduce i professori, La ripetente fa l'occhietto al preside, Una vacanza del cactus, Si ringrazia la regione Puglia per averci fornito i milanesi, Il sommergibile più pazzo del mondo, Due strani papà, Un jeans e una maglietta, Uno scugnizzo a New York, Popcorn e patatine, Pierino torna a scuola, Chiavi in mano. Da evidenziare, anche la sua partecipazione in veste di attore (era l'avvocato di quel pazzo drogato assassino di Giulio Sacchi) in Milano odia: la polizia non può sparare. Che la terra le sia lieve, maestro!

link