venerdì 13 gennaio 2017

William Salice (1933-2016)

PAVIA, ITALIA - Bene, quale migliore giorno di un Venerdì 13 per iniziare questo 2017? E quale migliore necrologio per iniziare il 2017, se non un necrologio del 2016? Eh sì, siamo pigri, ancora un po' e inizierò a farmi scrivere i necrologi da mia madre. Bando alle stronzate, certo non potevamo lasciare da parte William Salice, l'uomo trapassato alla storia come l'inventore dell'Uovo Kinder (nonché dei Pocket Coffee e dei Ferrero Rocher), non dopo tutti i nostri trascorsi con la famiglia Ferrero. Soprattutto perché Salice non era l'inventore del suddetto uovo, come ben pochi mezzi d'informazione hanno sottolineato (senza per fortuna raggiungere questi livelli).

Quindi, come avevamo già detto al tempo, è Ferrero l'inventore dei uovikinder, dei pochetcoffi, dei ferreroroscé, non Salice; quest'ultimo era il braccio destro di Ferrero, quindi sicuramente non era l'ultimo degli stronzi, ma semplicemente "l'esecutore materiale", come egli stesso si definì.
No, fu lui. Volevamo proporre un piccolo pensiero per i bimbi che non avevano i giochi di oggi. era l'inizio degli anni '70, non esistevano neanche i negozi di giocattoli. Si cercava un piccolo sorriso che i genitori potessero donare, ogni volta che avessero voluto al proprio figlio. Questa era l'idea, il brief. Trasferire il sorriso pasquale tutto l'anno. Un mandato che voleva dire non sbagliare. Un errore sarebbe stato deludere i ragazzi. Un giorno di luglio, con un gesso su una lavagna nera Michele descrivendo le esigenze del prodotto ha dato vita all'Ovetto e alle sorprese da montare. Al tempo nelle uova c'era solo bigiotteria di plastica.
Amen. Chissà, forse si vergognava di quello che l'Ovetto Kinder è diventato negli anni... ne avete comprato uno di recente? Le sorprese fanno cacare e sono composte al massimo da tre pezzi giganti (altrimenti i bambini rischiano di soffocare mangiandoseli); inoltre, orrore degli orrori, già da un po' hanno cambiato il guscio della sorpresa, che non è più così, ma così (sempre per non far soffocare i bambini). Ma dico, ora i fanciulli non possono più neanche sparare l'ovetto in faccia ai compagni, che palle! Sembra che i bambini di oggi esplodano quando li tocchi, valeva la pena soffocarne qualcuno per mantenere intaccato il divertimento di quelli che sanno distinguere il cibo da una Tartallegra.

Tra l'altro, l'ovetto Kinder è tuttora bandito negli USA (l'immagine è fuorviante, la risposta alla domanda nella foto è "il bambino cinese"): una legge del '38 impedisce infatti di commercializzare roba commestibile con dentro giocattoli, così è impossibile persino importarlo, pena una multa di 300$ e la distruzione del corpo del reato (cioè, che fa il poliziotto, se lo mangia? Lo fa brillare? Lo schiaccia col piede ghignando in faccia alla bambino a cui l'ha appena sequestrato?).

Beh, basta parlare dell'Uovo Kinder, l'ultima volta che lo abbiamo fatto non è andata bene.

link

Morirono così


5 commenti :

  1. Aggiungete miss morto 2016 alla hall of fame e proclamate Fidel Castro. Sennò proclamate come morto il Morto del Mese

    RispondiElimina
  2. "Ma si puo'?"
    "Gia'. Certa gente ha proprio il cervello bacato."
    "E adesso ?"
    "Che ne so...cominciamo a scavare per il lungo, poi lo facciamo rotolare lentamente e lo caliamo con la puleggia, sperando che non si rompa".

    RispondiElimina
  3. LA MORTE HA FATTO L' UOVO16 gennaio 2017 14:21

    ...di cioccolato.

    RispondiElimina
  4. Se avesse un figlio, si potrebbe anche arrischiare una battuta sul Salice Piangente...

    RispondiElimina
  5. Tutti noi piangiamo la scomparsa del Salice piangendo

    RispondiElimina