lunedì 16 febbraio 2015

Giannantonio Brugola (1943-2015)

LISSONE, BRIANZA - Per la serie "anche i ricchi muoiono", diamo il nostro benvenuto ad un uomo che, grazie ai suoi prodotti, ha cambiato le nostre abitudini operaie, un uomo che tiene in mano non uno, ma ben due oggetti che portano il suo nome: Giannantonio Brugola (ovviamente gli oggetti in questione sono rispettivamente la chiave a brugola e la vite a brugola, non certo i giannantonio brugola). Che poi, va detto, la brugola non l'ha inventata lui, bensì suo padre Egidio il quale, morendo nel 1958, lasciò al figliuolo quindicenne l'impresa di famigghia. Dal canto suo, Giannantonio ha trasformato l'azienda in una multinazionale coi controcazzi, ha inventato la polydrive e si è sempre comportato da industriale per bene: in tanti anni di attività, la ditta non ha mai licenziato un operaio né fatto un minuto di cassa integrazione, pensate che solo qualche giorno fa, d'accordo con i sindacati, aveva concordato di assegnare un premio di 1000 euri ad ogni lavoratore, mica (1000) cazzi. Ah, ce ne fossero di imprenditori così... e, per una volta, non intendo morti.

link

Morirono così


14 commenti :

  1. Ora andrà a lavorare ne "il paradiso della brugola"

    RispondiElimina
  2. Morto principe Sborromeo. Lascia la moglie Bona (sic)

    RispondiElimina
  3. morto athos davoli
    in redazioen che cazzo fate????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. volevi dire MORTO ATHOS DAVOLI.

      Elimina
  4. Figlio di brugola16 febbraio 2015 18:34

    1000 euro a operaio ? Ah ah ah ah ah...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. morto del meze, per me che pensavo che "brugola" fosse un dialettismo per "brucola" e mi sono sempre chiesto da dove derivasse.

      Elimina
    2. Inventato la brugola sto gran paio di coglioni...ha solo brevettato un miglioramento, e ci ha messo pure vent' anni.

      Elimina
    3. Effettivamente, la si chiama "brugola" solo in Italia... l'idea e il brevetto originario erano di qualcun altro.

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Dionigi di Alicarnasso17 febbraio 2015 15:32

    Giusto, non ha inventato la brugola. Ma neanche Enzo Ferrari ha inventato il motore a scoppio. Non rompete i coglioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A stordito, se dici Ferrari tutto il mondo sa di cosa parli

      Elimina
  7. Sarà già nel Paradiso della brugola!

    RispondiElimina
  8. In suo onore hanno chiuso la bara con le brugole invece di usare i chiodi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio...così è più sicura e ci sarà minor rischio di "fuga"

      Elimina