lunedì 23 giugno 2014

Daniel Keyes (1927-2014)

BOCCA DEL TOPO, FLORIDA, USA -
I’ve learned that intelligence alone doesn’t mean a damn thing, it only leads to violence and pain.
E volato in celo Daniel Keyes, auttore amerikano che a fatto solmente un raɔɔonto chiamato Fiori per Algernon. Beh, cho un pò di tempo, vi dico la storia (per ki invece vorebbe legerlo): parla di un tizio ritrdato, che il nome è Charlie Gordon, che non vleva più esseяe cretino e frsi prendere per il qulo da ttti acetta di farsi fare una cura (c♞e l'avevano fatta priɯa su un topino, l'Algernon del titulo) per farsi aumentare la sua intelliggenza; l'esprimento funonzia e Charlie diventa col tempo un supercervellone, ma l'isolamento dagli altri che la sua nuova condizione gli provoca lo spinge a domandarsi se vale la pena essere intelligenti ma infelici o è meglio essere felicemente imbecilli. Nonostante questo, quando in seguito alla regressione mentale e successiva morte di Algernon capisce che gli sarebbe toccata la stessa sorte, cerca in tutti i modi di rimanere intelligente, addirittura continuando le ricerche dei professori che lo avevano inizialmente "curato". Ma non c'è niente da fare, e alla fine torna a essere il mongoloide che era in origine. Il racconto è scritto come se fosse il diario di Charlie, e lo stile riflette i cambiamenti che avvengono in lui: inizialmente è sgrammaticato e sconclusionato, poi si fa via via più corretto e profondo per tornare poi allo sgangherato stato iniziale.

La storia, poi ampliata in un romanzo dallo stesso Keyes, fù adattata nel ɟilm I due mondi di Charly (oltre alla versione x la tivu di qui parlavamo prima) cn Cliff Robertson nella parte delloscemo; si dice ke Petri e Mastroianni fece®o di ttto x comprare i diritti del libbro per farun film, bensate ce liaveva Robertšon, ke non aveva ness'una intensione di zederli; kuei ② poi scelzero unaltro sogetto. Fiori per andronon,   chenel nordaamerica lo legono nelle sqkqkuole, a ispirato tanta roββa (tipo Il Tagliaerbe) e parotie: fra kueste non posshiamo non zitare la puntata dei Simpson quela dove Homer skopre che tiene un pennarelo nel cervelo e e lo toglie é diventa superintelligente, eppoi oviamente torna giustappunto il colione di sempre.

PPS: Per favore mettere gentilmente allorquando possibile dei fiori sulla tomba di Daniel Keyes.

link

Morirono così


12 commenti :

  1. Senza parole : QUEL COGLIONE DELL'AUTORE HA MESSO LA FOTO DI PHILIP ROTH . Mongoloide che non sei altro come cazzo fai a confoderli, potevi mettere la foto di Giubeca era la stessa cosa.
    Leggi un libro, vedrai che non muori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sei rincoglionito o cosa? Ma hai presente chi è Philip Roth? https://www.google.com/search?q=PHilip+roth&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=-4KpU7WrDKXhywP-z4DQDA&ved=0CAgQ_AUoAQ&biw=1920&bih=979&dpr=1

      Elimina
    2. Accademico della Crusca24 giugno 2014 16:02

      Leggi un libro anche tu: scoprirai l'uso corretto della punteggiatura.

      Elimina
    3. No ha ragione lui, l'autore idiotino aveva sbagliato foto, ora l'abbiamo corretta.

      Elimina
    4. @Monco: allora scusa!!!

      Elimina
  2. in effetti.. è Philip Roth che mi pare stia ancora benissimo.. a parlare di cretini si fa la stessa fine :D

    RispondiElimina
  3. Povero Roth, che gufata....Giubeca spero, anzi temo, sia l' italianizzazione del personaggio alto e peloso di Guerre Stellari....

    RispondiElimina
  4. Ma come cazzo è stato scritto il necrologio?

    RispondiElimina
  5. E' semplicemente GENIALE.

    RispondiElimina
  6. @Monco: Non mi chiamo "Giubeca", razza di imbecille.

    RispondiElimina
  7. DarthVaderNaziGrammar2 luglio 2014 12:56

    "I find your lack of interpunction ...disturbing."

    RispondiElimina
  8. È stato davvero faticosissimo leggerla tutta, comunque...

    Forse a nessuno frega un cazzo che:
    la Marvel nel 2001 pubblicò "Fiori per Rhino", anch'essa un chiaro riferimento a questa simpatico racconto.
    https://en.wikipedia.org/wiki/Flowers_for_Rhino

    RispondiElimina