lunedì 13 maggio 2013

Ray Harryhausen (1920-2013)

LONDON, UK - Dopo Gerry Anderson ci lascia un'altra leggenda dell'animazione, il grandissimo Ray Harryhausen. Certo, la maggior parte di voi non l'avrà mai sentito nominare, ma se avete visto qualche kolossal di cinquant'anni fa sicuramente avete avuto la possibilità di ammirare la sua opera: Harryhausen era infatti il padre della tecnica di stop-motion nota come "Dynamation", attraverso la quale diede vita a numerose creature sul grande schermo, come in La Terra contro i dischi volanti, Il risveglio del dinosauro (tratto da un racconto di Bradbury, suo amico d'infanzia), Il 7º viaggio di Sinbad (e seguiti), L'isola misteriosa, Giasone e gli Argonauti (la scena del combattimento degli scheletri è forse la più celebre) e Scontro di Titani. I suoi lavori hanno ispirato decine di registi, come George Lucas ("Without Ray Harryhausen, there would likely have been no Star Wars"), James Cameron, Peter Jackson, i tizi della Pixar e, ovviamente, Tim Burton, che omaggiò palesemente La Terra contro i dischi volanti nel suo Mars Attacks!, oltre che ne La Sposa Cadavere (il nome della marca del piano).

Harryhausen ha anche occasionalmente partecipato a qualche film: ad esempio, era uno dei dottori nel film con più cameo della storia, Spie come noi.

link

Morirono così


2 commenti :