venerdì 22 giugno 2012

Gary Carl Simmons Jr. (1963-2012)

PARCHMAN, MISSISSIPPI, USA - Come avrete già intuito, ne hanno ammazzato un altro, sempre nel Mississippi: si tratta di Gary Carl Simmons Jr., di professione macellaio, anche lui, manco a dirlo, un soggetto come ce ne sono pochi. Diamo il via alle danze!

Un uomo, un perché
Siamo nel 1996: Simmons e il suo complice, tal Timothy Milano (che sta scontando l'ergastolo), stavano litigando con il loro spacciatore di fiducia, Jeffery Wolfe, che era andato con la sua ragazza (si erano messi insieme poche settimane prima) a casa di Simmons per riscuotere un debito di 12.000 dollari. La discussione degenerò, così Milano sparò e uccise Wolfe, poi Simmons, già che c'era, pensò bene di stuprare la ragazza, che tra l'altro aveva pure le mestruazioni, poi la legò e la chiuse in un armadio; portò quindi il corpo di Wolfe nella vasca da bagno e con i suoi coltelli da macellaio lo fece a fette e lo gettò nel fiume vicino casa sua, in pasto agli alligatori; nel frattempo la ragazza riuscì a liberarsi e a chiamare la polizia.

Durante la sua permanenza nel braccio della morte, Simmons si è reso partecipe di ben 60 "violazioni" del codice penitenziario, tra cui "getto di acqua bollente sui secondini" (oltre a svariate e colorite minacce di morte verso i poveri dipendenti del carcere), una non meglio precisata "distruzione di proprietà dello Stato" e "mancato rispetto delle norme igienico-sanitarie" (immagino cacasse per terra e cose del genere).

Fiumi di parole tra noi, prima o poi, ci portano via
Niente di che, purtroppo, ma non possiamo certo aspettarci che siano tutti dei fighi come Oba Chandler o Reginald Brooks. Prima di schiattare avrebbe detto:
I've been blessed to be loved by some good people, by some amazing people. I thank them for their support. Let's get it on so these people can go home. That's it.
La prova del cuoco
Oh, finalmente qualcuno che approfitta in maniera decente dell'ultimo desiderio culinario del condannato! Prima di andare all'inferno, Simmons ha ordinato una quantità di cibo che avrebbe sfamato una dozzina di persone: una pizza "Pizza Hut medium Super Supreme Deep Dish" con doppia razione di funghi, cipolle, jalapeño e peperoni, un'altra pizza con formaggio, olive, peperoni, pomodori, aglio e salsiccia "all'italiana", 10 confezioni da 200 grammi circa di parmigiano, 10 confezioni da 200 grammi di condimento per insalata (da notare che non ha ordinato nessuna insalata), un bustone di Doritos, 200 di grammi di jalapeños al formaggio, 100 grammi di jalapeños a fette, due frullati alla fragola grandi, due Cherry Cola, una confezione super-size di patatine del McDonald's con extra maionese e ketchup e infine due cestelli di gelato alla fragola. Il tutto egregiamente riassunto in quest'immagine che ho trovato per la rete.

link

Morirono così


8 commenti :

  1. Gesù di Megadeth22 giugno 2012 13:21

    Ma come, quello che l'ha fatto secco si è beccato solo l'ergastolo e lui che l'ha fatto a pezzi la pena di morte?

    RispondiElimina
  2. Però si danno da fare! Comunque per aver scelto la coca cola è una persona orribile!

    RispondiElimina
  3. beh, lui ha fatto a fette e stuprato, ci vuole una certa crudezza d'animo rispetto all'altro complice!!!!! e cmq..come ha fatto a mangiare tutta quella robba? bianca

    RispondiElimina
  4. Come facevate a sapere che la tipa aveva le mestruazioni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era specificato in un articolo diverso da quello linkato come fonte:

      Leaser was in the middle of her menstrual cycle, so Simmons forced her to remove her tampon.

      Elimina
  5. Pensate un po' che razza di merda ha sganciato nei pantaloni nell'attimo fatale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo di essermela sognata stanotte

      Elimina
  6. il mio preferito rimane quello che disse "Poteto Poteto Potete"

    RispondiElimina