giovedì 17 novembre 2011

Reginald Brooks (1945-2011)

LUCASVILLE, OHIO - Dopo circa 30 anni si sono finalmente ricordati di ammazzare Reginald Brooks, pluriomicida americano. Ma procediamo con ordine:

Perché?
1982. Per fare dispetto alla moglie che aveva deciso di divorziare da lui, Reginald Brooks ha ben pensato di uccidere i propri figli, i piccoli Huey, Dewey e Louie: si è introdotto nottetempo nelle camerette dei bambini e ha sparato un colpo in testa ciascuno mentre dormivano.

Le ultime parole famose
Purtroppo prima di essere giustiziato Brooks ha rinunciato al diritto di fare una dichiarazione; in compenso, mentre era steso sul lettino e il veleno lo stava uccidendo, ha avuto la geniale idea di alzare entrambe le mani ed eseguire un inequivocabile gestaccio. Tra l'altro, pare che le dita siano rimaste in quella posizione anche a morte avvenuta, acquisendo quella rigidità tipica dei cadaveri. Ragazzi, questo sì che è stile!

Cuochi e fiamme
Brooks non ha richiesto niente di particolare per il suo ultimo pasto: una lasagna, pane di cipolla, una bistecca, una torta al cioccolato, un gelato, anacardi, mandorle, un dolce al caramello e birra di radici. Già che ci siamo, segnaliamo l'esistenza di un sito che si occupa esclusivamente di questo aspetto: Last Suppers.

link

Morirono così


6 commenti :

  1. birra di radici???

    RispondiElimina
  2. cioè, voglio dire, questo aveva chiamato i figli con i nomi originali di Qui, Quo e Qua! te credo che poi ha sbroccato...

    RispondiElimina
  3. vabbè, diciamo che i nomi me li sono inventati :asd:

    RispondiElimina
  4. per non dire che Reginaldo (Paperotti) è stata la prima traduzione del nome del cugino Gastone Paperone, in originale Gladstone Gander.

    RispondiElimina
  5. Senza contare che tutti i paperi Disney sono bianchi come il latte....non e' che il buon Walt oltre che pedofilo era pure del Ku Klux Klan ?

    RispondiElimina