lunedì 18 settembre 2017

Harry Dean Stanton (1926-2017)

PARIS, TEXAS -
I play myself all the time... on camera and off. What else can I do?
Se ne è andato via uno dei più grandi caratteristi americani, Harry Dean Stanton, la dimostrazione (ormai non più) vivente che si può arrivare a novant'anni fumando novanta sigarette al giorno. Benché abbia sempre ricoperto ruoli più o meno minuscoli (se si esclude il quasi unico ruolo da protagonista in Paris, Texas), lo ha fatto in tanti film che ci piacciono tanto, tipo il primo Alien, 1997: Fuga da New York (era Mente), Repo Man, il recuperatore, Christine, L'ultima tentazione di Cristo, Paura e delirio a Las Vegas e 7 psicopatici, oltre ad aver partecipato a qualche film di Lynch (Cuore selvaggio, Fuoco cammina con me, Una storia vera, Inland Empire) e alla terza stagione di Twin Peaks (chissà se, a differenza di Catherine Coulson e Miguel Ferrer, almeno lui è riuscito a vederla).

Forse a nessuno frega un cazzo che...
Il suo ultimo film, del quale era protagonista, è stato Lucky, che non abbiamo visto ma sembra promettente. Il regista è John Carroll Lynch (altro caratterista prolifico) e c'è David Lynch nel cast (i due non sono parenti).

link

Morirono così


6 commenti :

  1. Forse a nessuno frega un cactus che...
    ... interpretó anche l'angelo Gedeone nel film Disney "un magico Natale".
    Ricordi di infanzia, sigh!

    RispondiElimina
  2. Ho letto da qualche parte che e' stato interprete del film "Cockfighter": ne sapete qualcosa ?

    RispondiElimina
  3. Siete indietro sulla gestione dei morti piu' di un obitorio messicano nel fine settimana.

    RispondiElimina
  4. Ma dopo Romero se n'é andato anche Tobe Hooper? Oh no, ci mancheranno i suoi "creepy show", dannazione, chi ci farà più spaventare e saltare sulla sedia?

    RispondiElimina
  5. Signori, forse non vi rendete conto che questo tizio ha partecipato al film Dillinger, con l' immenso Warren Oates, e che all' epoca aveva gia' quasi cinquant' anni. MITO IRRAGGIUNGIBILE !!!!

    RispondiElimina