sabato 1 ottobre 2016

Herschell Gordon Lewis (1929-2016)

FORT LAUDERDALE, FLA - L'unico degno omaggio che potremmo tributare ad un mito come Herschell Gordon Lewis per onorarne la dipartita sarebbe autosbudellarci finché sopraggiunga il dissanguamento: direi che almeno questo glie lo dobbiamo. Sarebbe un gesto di estrema riverenza nei confronti di un uomo che nell'anno del signore 1963 (parliamo di ben 53 anni fa!!!!!!!!!!!!!!1) riuscì a ideare un film come questo. Dopo essere riuscito a farsi distribuire Blood feast (per sempre grazie, signor Friedman), ha continuato a porre le fondamenta di ciò che solo svariati anni dopo si sarebbe chiamato gore (o splatter che dir si voglia) in altri capolavori del genere come Color me blood red, 2000 maniacs, The wizard of gore e tanti, tantissimi altri, tra cui ci preme particolarmente segnalare Blood feast 2: all u can eat, seguito di quel Blood feast di cui abbiamo parlato poc'anzi che girò nel 2002, dopo un'assenza ultratrentennale dal mondo del cinematografo, e nel quale fa un cameo nientepopodimenoché John Waters, da sempre suo grande ammiratore. Ora va', HGL, e insegna agli angeli come cavare occhi, amputare arti, aprire crani, tritare budella, spremere cervelli, eccetera, eccetera, eccetera, eccé.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento