lunedì 2 marzo 2015

Pasquale Barra (1942-2015)

CARCERE DI FERRARA, EMILIA-ROMAGNA - Che periodaccio per i pentiti, dopo Schiavone tocca a Pasquale Barra stendere i piedi. Che poi, in realtà, non è che fosse pentito pentito, infatti è proprio lui che mise in mezzo Enzo Tortora (e chissà quanti altri) a cazzo di cane. Un altro sospetto che non fosse davvero pentito nasce dal fatto che anche dentro le patrie galere ha continuato ad ammazzare come se non ci fosse un domani. Memorabile fu l'ammazzamento di Francis Turatello, che fu ferito con ben quaranta pugnalate per poi essere finito in maniera piuttosto originale: narra infatti la leggenda che, una volta sventratolo, Barra cominciò ad addentarne gli organi interni per dargli il colpo di grazia. Che stile, cazzo! L'efferatezza dei suoi crimini (vantava 67 omicidi, almeno lui ne teneva il conto) gli valse, non a caso, il soprannome di 'o animale. Per via del suo nomignolo, non possiamo esimerci da affibbiargli una bella gabbietta nello zoo di gesù. W lo zoo di gesù!

link

Morirono così


31 commenti :

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non è che Olindo e pappa sono la stessa nullità? (chiamarli persona mi sembrava troppo)

      Elimina
    2. Magari fosse stato davvero così, Olindo: se ti fossi ribaltato su un tir allo svincolo della salerno-reggio saresti morto.

      Elimina
    3. mannaggia! stavolta non ho fatto in tempo a leggere il commento su benedettaparodi & soffiotti & s.goga (MI) prima che venisse cancellato ma che doveva essere, a mio parere, bellissimo...alla prossima..

      Elimina
  2. Dionigi di Alicarnasso3 marzo 2015 09:43

    La figura de 'o animale mi fa venire in mente per associazione spontanea la dipartita del creatore di mitici Barpapapà.
    http://www.corriere.it/spettacoli/15_marzo_02/morto-creatore-barbapapa-4d46c2ec-c0c5-11e4-b2c9-4738a8583ea9.shtml
    Parafrasando la nota cozoncina : "Ecco morire i Barbapapa Barbapapàààà" "Tu li vedi stramazzare, come sai tuuuuu"
    Ci sono cresciuto coi Barbapapà, e forse anche Carmine Barra se li vedeva in cella mentre masticava il cuore di Turatello.

    RispondiElimina
  3. Destino infame, poteva diventare il prossimo presidente della repubblica.

    RispondiElimina
  4. Uno ammazzo' e fece ammazzare piu' gente di barra... lo fecero presidente della repubblica e questo e' vero anche se i crimini li fece durante la guerra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti riferisci a quel signore con la pipa?

      Elimina
    2. ammazzare i fascisti non conta

      Elimina
  5. NO nonon fumava avea gli occhiali ed era un assassino.Ha ammazzato gente inerme e disarmata era un pezzo di merda mangiava e beveva sparava e si nascondeva lo capite da voi di che partito poteva essere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma per caso lo fecero anche presidente della repubblica?

      Elimina
    2. Si lo facettero presidente e girava l'italia prendendo per il culo gli italiani inutile persona assassino

      Elimina
    3. Un aiutino per risolvere il quiz?

      Elimina
    4. Fumava la pipa.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Eh si, quanti "analfabetici"

      Elimina
    2. si dice "facocero"

      Elimina
  7. Comme facette... mammeta o saccio meglie' te'

    RispondiElimina
  8. Manco fosse "Lando lo zoppo", quello si che era un degno compare di Barra,

    RispondiElimina
  9. ma ddai, era Cossiga?

    RispondiElimina
  10. Che bello quando schiattano questi! Ti rimette in pace co sto cesso di mondo del cazzo!

    RispondiElimina
  11. schifoso è vissuto fin troppo

    RispondiElimina
  12. MORTO GHISOLFI3 marzo 2015 23:25

    Si e' sparato in macchina con un fucile...si..e magari era pure una Twingo.

    RispondiElimina
  13. Mi consentano, morì da qualche giorno Gigi Vesigna, direttore per vent'anni di TV Sorrisi & Canzoni, fondatore di Ciak... ok, capito... lasciamo perdere..

    RispondiElimina
  14. E chi fu' stu' giggi visiegna?

    RispondiElimina
  15. Dionigi di Alicarnasso4 marzo 2015 11:17

    Beh, caro il mio terrone, hai goduto per anni dei serivigi del Vesigna. Quantomeno il suo sorrisi e canzoni copriva la pila di OK e Le Ore che smanettavi per ore (appunto) nei pomeriggi assolati dal barbiere.
    E' lì che hai imparato a scrivere così bene, leggendo "Devo dirti che la Dina è una porca sopraffina".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chi'? gigi' vesigna' ?? haa ha h ha ha ha' ha'' ha' machillera nu' bubba'

      Elimina
  16. Era nu bellomma hha haha

    RispondiElimina
  17. Ma questo "barra" è forse parente di "la barra" citata al telefono dalla signora nello sketch telefonico "La borra" con Antonella clerici?

    RispondiElimina
  18. Non era cattivo era solo un po' vivace.

    RispondiElimina
  19. Non e' morto per mancanza di ferro ,di fegato e interiora ne ha mangiate a kg.

    RispondiElimina