mercoledì 29 ottobre 2014

Johnny Lee Clary (1959-2014)

BATON ROUGE, LOUISIANA, STATI UNITI - Pensate che non sia mai esistito nessuno al mondo che abbia vestito i panni di membro del Ku Klux Klan, wrestler e predicatore pentecostale? Vi sbagliate di grosso... ladies and gentlemen, we're proud to present: Johnny Lee Clary! La storia di Johnny è talmente avvincente e ricca di colpi di scena che spenderemo non meno di centoventisette parole per raccontarvela:

LA STORIA DI JOHNNY LEE CLARY

Il piccolo Johnny Lee assistette al suicidio del padre e decise per qualche motivo di incolpare l'uomo negro perciò, a soli 14 anni, divenne membro del Klan... pensate, riuscì perfino a raggiungere il titolo di Mago Imperiale (addirittura!). Nel contempo, pur continuando a prodigarsi per il KKK, cominciò a girare anche nel circuito dell'NWA con lo pseudonimo di Johnny Angel. Poi, nei primi anni '90, la redenzione: capì che siamo tutti uguali agli occhi di dio e rinnegò il suo passato da brucianegri, divenendo di colpo un predicatore col pallino dell'antirazzismo, così dopo aver fatto il giro nei salotti dei soliti Oprah, Geraldo e Maurizio nelle vesti di portavoce del Klan, si ritrovò a farsi ospitare di nuovo in tivù per potersi rimangiare tutto.

link

Morirono così


1 commento :

  1. Oprah e' piu' negra di un gorilla di montagna del Congo...dubito seriamente che avrebbe dato corda a un tris di Re nella sua trasmissione.

    RispondiElimina