domenica 22 giugno 2014

Stephanie Kwolek (1923-2014)

WILMINGTON, DELAWARE - Neanche un mese è passato dalla trasformazione in salma di Shulgin ed oggi stende i piedi un altro essere mitologico facente parte di quel ramo di scienziati noti col nome di "mischiatori di molecole". Se l'obiettivo di Shulgin, però, era quello di creare sostanze per allargare le coscienze, il fine ultimo delle ricerche che portarono Stephanie Kwolek ad inventare il kevlar era quello di trovare un materiale leggero ed al tempo stesso resistente per farci copertoni d'auto. Una volta inventatolo, però, ci volle poco a capire quali altri mille possibili utilizzi potesse avere questo magico materiale cinque, e dico cinque, volte più resistente dell'acciaio. Addio, signora Kwolek, noi ti salutiamo con tutti gli onori, nella speranza di non dover mai avere bisogno di indossare nessuno degli abitini provenienti dal tuo atelier.

link

Morirono così


4 commenti :

  1. Il kevlar, per quanto resistente, non l'ha protetta dagli ineluttabili colpi della Nera Signora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riporto da wikipedia: "inefficace contro corpi perforanti quali baionette o coltelli, o colpi di proiettili perforanti".
      Probabile che la Nera Signora abbia usato la falce di punta... o una munizione perforante!

      Elimina
  2. A novant' anni ogni malattia e' breve....ha perso l' occasione di morire sparata.

    RispondiElimina
  3. Contribuisco ad illustrare gli utilizzi del kevlar aggiungendo che è il materiale usato per gli attrezzi degli spettacoli col fuoco per cui un paio di generazioni di giocolieri ringraziano tanto la signora Kwolek

    RispondiElimina