martedì 13 maggio 2014

Nash the Slash (1948-2014)

TORONTO, CANADA -
My early musical inspirations came from classical music especially Beethoven, Tchaikovsky and Prokofiev, the power of The Who, the inter-stellar fables of Hawkwind, the distinctly Kraut-rock riffing of Neu, Michael Rother, Ash Ra Tempel, Amon Düül, and Kraftwerk, the drum-machine innovations of Arthur Brown’s Kingdom Come and Silver Apples, the indescribably hypnotic music of Louis Thomas Hardin also known as Moondog, the oblique musical strategies of Brian Eno, and the very first dominant and melodic use of synthesizer on a commercial record anywhere on the planet by Toronto’s own Syrinx.
Che palle! E' schiattato l'unico Slash che valga la pena ricordare. Ma cazzo! Non poteva crepare l'altro? Questo Slash qua, a differenza dello Slash più famoso, non era un poser/truzzo del cazzo, ma un talentuoso autore, polistrumentista (suonava violino, mandolino, tastiera, armonica e metallofono) e cantante canadese che per quasi quarant'anni ha prodotto la sua musica come la voleva lui, senza mai scendere a compromessi. E' stato tra i primi in patria ad utilizzare batterie elettroniche e, in puro spirito DIY, ha pubblicato tutti i suoi ellepì con la sua etichetta personale, la Cut-Throat (tra i suoi album, ricordiamo Decomposing, noto per il suo essere ascoltabile a qualsiasi velocità). Ma la cosa per cui sarà ricordato principalmente sono le sue bende: le indossò per la prima volta durante un concerto nel 1979 per consapevolizzare il pubblico alla causa anti-nuculare e da allora non ne fece più a meno. Pur essendo canadese, non si faceva scrupoli a fingersi statunitense quando pubblicò la cover di We're an american band (il gioco di parole non ve lo spiegheremo) di Grandfunkiana memoria. Il mai troppo osannato Gary Numan, suo grandissimo amico, lo ricorda oggi così:
Just heard that Nash The Slash has died. Nash was quite possibly the most unique performer on the planet. Very sad news.
link

Morirono così


7 commenti :

  1. Fanculo lo Slash polistrumentista polisfigato. viva lo Slash strafico dei Guns!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. solo una risposta COGLIONE!!!!

      Elimina
    2. e oltre che COGLIONE pure IGNORANTE l' imbecille strafico sono quasi vent' anni che non suona (che bestemmia!!!) più con quel gruppo di merda!!!

      Elimina
    3. Sarà... ma fidatevi non era un poser-truzzo del cazzo... anche lui il suo lavoro l'ha fatto e anche bene... quindi è stato insultato senza un valido motivo... anzi a me stanno sul culo i polistrumentisti e i canadesi ma non lo sto insultando come hanno fatto i creatori di questo memoriale..... e utente medio hai dannatamente ragione meglio lo Slash dei Guns N Roses

      Elimina
  2. Sicuri non fosse già morto da quando ha cominciato a bendarsi magari sostituito da una controfigura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco un' altro idiota...se aveste avuto la fortuna di vederlo live come l' ho avuta io non sparereste tante cagate!!!!

      Elimina