sabato 30 marzo 2013

Franco Califano (1938-2013)

ACILIA, FRAZIONE DI ROMA CAPITALE - Ebbene sì: ventiquattro ore dopo Jannacci, stende i piedi pure Er Califfo, bestiale! E che è? 'Na piaga d'Egitto? Sì che il cantautorato italiano è morto da tempo, ma qui mi sembra che stiamo esagerando...

Salutiamolo, come di consueto quando si tratta di necrologi cantautoriali, con una carrellata di brani da lui scritti e/o interpretati: Minuetto, La musica è finita, E la chiamano estate, Avventura con un travestito, Fijo mio, Tac...!, Pasquale l'infermiere e poi beh, insomma... sorvoliamo su tutto il resto (evitiamo, per esempio, di citare le sue permanenze nelle patrie galere), perché Tutto il resto è noia.

Beh, Califfo caro, siamo agli sgoccioli: sappi che manderemo una nostra delegazione anche al tuo funerale e che, anche in questa occasione, nun piagneremo.

link

Morirono così


35 commenti :

  1. Avete dimneticato Piercarlino!
    http://www.youtube.com/watch?v=6sdxbOzc2Q0

    RispondiElimina
  2. Si ma non potevaaspettare un paio di giorni a crepare... quando troppi e quando niente!

    RispondiElimina
  3. Ma sto Marzo è MICIDIALE! E domani a chi tocca? Mina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che Mina, prepariamoci al peggio perchè martedì c'è la sentenza del processo e se condannano quelle due mignotte come sicuramente sarà, Zi Michele già ha promesso che s'ammazza, e quando dice una cosa è quella, mica cambia versione.

      Elimina
    2. Tutti e tre in fila moglie figlia e questo stronzo di zu' michele ... eee giu' mazzate sulle gengive ogni giorno per tutto l'anno alle ore dieci

      Elimina
    3. Speriamo in una classica ma decorosa impiccagione. Certe persone non hanno neanche un briciolo di dignità per ammazzarsi.

      Elimina
  4. Califano non fu un santo naturalmente, finì dentro con gravi accuse, ma fu un caso di mala giustizia, una delle peggiori cose che possano capitare in un paese civile e questo già lo rendeva più umano e simpatico, quindi W Er Califfo porca mignotta!!

    RispondiElimina
  5. Che mese ragazzi !

    RispondiElimina
  6. Ciao Franco.. la vita è solo un 'tempo piccolo'..

    RispondiElimina
  7. L'altro ieri moriva Jannacci e lo piangevano quelli di Milano.
    Ieri moriva Califano e lo piangevano quelli di Roma.
    Ora, se oggi anche Napoli volesse essere solidale col resto d'Italia donando Gigi D'Alessio al Paradiso,gliene saremo grati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli emiliani cederebbero volentieri vasco...

      Elimina
    2. Purtroppo Califano era nato a Napoli, quindi in teoria il conto è stato già pagato...
      Per stavolta Gigi D'Alercio è salvo, anche se l'ultima parola spetta sempre all'oscura mietitrice!!

      Elimina
    3. Il Califfo non è nato a Napoli, è nato su un aereo che percorreva cieli libici.
      GNURANT!!!

      Elimina
    4. Il califfo e' nato in volo ,lo mette al volo ,tromba al volo fa tutto in volo

      Elimina
  8. Magari anche la moglie

    RispondiElimina
  9. No è troppo topa la moglie, la devono ancora montare per benino! Non ne ha mai abbastanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La moglie topa? di gigio?

      Elimina
    2. La cessa topa

      Elimina
  10. Riposa in pace Franco.

    RispondiElimina
  11. Vogliamo vedere eletto Franco come morto del mese e magari pure morto dell' anno.

    RispondiElimina
  12. Indimenticabile. Non ti scorderemo mai Franco.

    RispondiElimina
  13. Ciao grande! La vita e' tutta una tristezza tranne quel po' di felicita' nascosta in quei tre buchi che le donne ci offrono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla faccia della sintesi...!

      Elimina
    2. Sette buchi....a meno di avere la perversione sessuale di infilare il cazzo in ferite aperte....

      Elimina
    3. Pur di salvare il matrimonio vanno benone

      Elimina
  14. Irriconoscibile nella foto...siete dei bastardi.

    RispondiElimina
  15. mancano due giorni al suicidio annunciato di zi michele misseri, che avverrà appena ci sarà la condanna delle due mignotte martedì. preparare recensione in anticipo.

    RispondiElimina
  16. Mortacci vostra e mo' che me sento de musica? Menchioni? o quellantro stronzo maggio? o a'' marrone ca scassato lo coglione?Mortaci vostra stanno a mori' tutti li mejio.

    RispondiElimina
  17. N'ce' due senza tre'...voi vede' che mo' tocca a
    berlusconi

    RispondiElimina
  18. nella foto sembra uno dei manà manà

    RispondiElimina
  19. Carta Vetrata3 aprile 2013 12:28

    Addio Califfo, a me piacerà sempre ricordarti così: http://www.youtube.com/watch?v=NxeaRIpVtcg

    RispondiElimina
  20. Che grandommo era uno che ale zocole cglie' sfonnava eculo che grande

    RispondiElimina
  21. Ciao califfo tuoi fans erano pure quelli della magliana ,quanti pianti se staranno a fa' ... quelli ancora in vita.

    RispondiElimina
  22. a sun propri cuntent

    RispondiElimina