mercoledì 18 aprile 2012

Sledge Hammer (1973-2012)

RESEDA, LOS ANGELES - Marland A. Anderson, energumeno noto ai più con lo pseudonimo Sledge Hammer (che da noi sarebbe più o meno Martellone), con all'attivo qualcosa come 800 film zozzi (qui potete trovare dei gustosi assaggini) ha davvero passato una strana giornata: era in casa con la fidanzata (l'altrettanto sporcacciona Alexa Cruz) e, per passare il tempo, tentava il suicidio con un coltello. La Cruz, allarmata dall'estremo gesto, non poteva che chiamare l'LAPD che mandava subito una squadra. I poliziotti, immobilizzato il bestione, e con l'aiuto dei paramedici, lo facevano sdraiare su di una barella ma è a questo punto che il nostro Martellone, se mi permettete il termine, ha sbarellato, tentando di scappare. Gli sbirri, per cercare di calmarlo, lo hanno sparaflashato con un taser, riuscendo così infine a suicidarlo loro grazie ad un più che tempestivo caso di shock cardiaco. C'è un ordine nell'universo.

link

Morirono così


4 commenti :

  1. ma quale pornostar, faceva wrestling

    RispondiElimina
  2. magnifico il culo della morosa

    RispondiElimina
  3. sledge hammer è la mazza da fabbro, non un martellone...

    RispondiElimina