giovedì 1 marzo 2012

Lucio Dalla (1943-2012)

MONTREUX, SVIZZERA, LONTANO DA CASA - Paff... bum, piangiamo tutti insieme (questa volta per davvero) la scomparsa della musica italiana. Dopo De André, Tenco, Piero Ciampi, Gaber, Rino Gaetano e Battisti, abbandona anche lui il mondo della canzone, lasciandolo nelle mani di J-Ax ed Apicella.

Se ne va all' altro mondo passando dalla Svizzera, manco fosse un capitale trafugato. Quando lo capiremo che Sanremo porta sfiga? Ma in tournée non ci poteva mandare Morandi? Tutte queste domande non fanno che aggiungere tristezza al già doloroso lutto. Mi chiedo come si possa raccontare la carriera di un uomo senza fare lo spaccato di una nazione. Mi chiedo quanto altro tempo dovremo aspettare un altro personaggio che così tanto se ne è fottuto del parere altrui, rasentando limiti che solo il buon vecchio Funari ci aveva fatto conoscere. Mi chiedo come si possa portare una simile pettinatura con tale dignità.

La carriera artistica di Dalla parte nel '66, ma noi per comodità la faremo partire nel 4 Marzo 1943 del 1971, data di nascita di Gesù bambino. Dopo l'esordio lo scopo della sua vita fu farci perdere 8 diottrie nel vano tentativo di contare su wikipedia il numero di album prodotti e 45 giri incisi: ne abbiamo contati 80, poi siamo diventati ciechi. Gli albori della sua carriera artistica lo vedono contornarsi di grandi rompicoglioni quali De Gregori, Venditti, Gino Paoli, Roberto Roversi: tutti insieme riuniti a cantare di quanto fosse bello il comunismo. Poi Lucio si rese conto che a lui del comunismo non gliene fregava un lucido cazzo e cominciò a dedicarsi alla musica. Citiamo le parole di Sergio Saviane, allora giornalista per l'Espresso:
Dalla, per fare troppo lo spiritoso o per far vedere che soffre, condisce i suoi spaghetti canori miliardari con i luoghi comuni della miseria e del sesso sottoproletario: siamo arrivati al populismo della masturbazione bolognese. Che bisogno c'è di tanti culi, fiche, peli o pippe per mandare un messaggio?
Ebbene caro Saviane, personalmente eliminerei i peli in cambio delle tette, ma per mandare un messaggio c'è proprio bisogno di culi, fighe e pippe. E Dalla ci aggiungeva anche i peli: quelli del petto, ovviamente.

Non potendo far altro che inchinarci al cospetto di tale lungimiranza, caro Lucio, ti dedichiamo ancora una volta l'ennesimo messaggio carico di culifighepelipippe.

I frati della Basilica di San Francesco d'Assisi hanno pubblicato un tweet in cui parlano di:
... dolore e sgomento della comunità francescana conventuale di Assisi per l'improvvisa scomparsa del cantautore di Dio.
Sicuramente parlavano di Mosconi.

link

Morirono così


67 commenti :

  1. e così Rino Gaetano era il massimo della musica italiana e Gino Paoli un rompicoglioni?

    si vede che non capite un cazzo

    RispondiElimina
  2. Ma toglieteme na curiosità Dalla era frocio oppure no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era frocio, sì. E non amava gridarlo ai quattro venti.

      Elimina
  3. è morto il nano sbagliato (cit.)

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Certo che Sanremo porta sfiga, e sarebbe il caso di spostare l'infestival della cazzona italiana a Redipuglia, ma l'irsuto defunto ci ha messo del suo: quel "nanì" lontano, come proveniente già dall'oltretomba...e quel Pierdavide Caron(t)e...

    RispondiElimina
  7. Per inciso: sentite, se bestemmiate perché non credete in Dio siete dei cazzoni incoerenti con le vostre non-credenze, se lo fate e ci credete prima o poi vi beccate uno zot da lassù, e poi un "porca arisa" è molto più divertente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma povera Arisa, perché?
      E' antipaticissima al cubo! Ma non sapevo fosse anche porca!
      Buono a sapersi comunque...

      Elimina
    2. Io non credo in alcun dio
      spesso bestemmio per fare incazzare i bigotti. Rispetto i credenti di tutte le religioni, ma quando pretendono di imporre le loro regole a tutti, e soprattutto, quando una chiesa pretende di farsi mantenere con i soldi di tutti, anche degli atei come me (vedi esenzione ICI e 8x1000) mi partono di quei bestemmioni....

      Elimina
    3. Scusa caro, ma se rispetti tutti non bestemmiare, perché non è che dici cacca come i bambini cattivi per far dispetto a mammina, ma davvero urti la sensibilità di adulti che non la pensano come te e che non ti risponderebbero mai "ateo di merda", credimi. L'8x1000 è volontario, se vuoi puoi anche darlo ad Arisa perché si ricucisca la topa

      Elimina
    4. Si, l'8x1000 è volontario, ma non posso darlo ad Arisa, ma nemmeno all'Islam o ai Testimoni di Geova. Soltanto alla Chiesa Cattolica, allo Stato, e ad altre 5 religioni riconosciute. Peccato poi che per un meccanismo perverso di distribuzione la chiesa cattolica si becchi anche una bella fetta di quel 60 per cento di scelte inespresse.
      C'è comunque da chiedersi come mai le bestemmie sono così diffuse in Spagna ed Italia, dove il peso della Santa Inquisizione è stato maggiore e le ingerenze clericali massicce, mentre sono praticamente inesistenti nel Nord Europa. Rispetto i credenti, ma solo finché loro non pretendono di essere superiori a me. Ci sono credenti rispettosi ed altri che sputano veleno su chi non la pensa come loro. A questi ultimi sono dedicate le mie più pesanti bestemmie

      Elimina
    5. quota Amorth, porcoddio !

      Elimina
    6. Romano Andrea De Cesari25 aprile 2012 05:35

      Ahahah mi fanno impazzire i cristiani che tirano fuori la logica. Continua così che la Madonna ha partorito vergine.

      Elimina
  8. io bestemmio perchè credo in dio: Porco Dio.
    poteva morire Paul McCartney.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lascia perdere il Grande Paul McCartney , la morte non si augura mai a nessuno nemmeno al peggiore nemico,prima di scrivere stronzate pensaci bene!!!

      Elimina
  9. Porc...Fini ha dichiarato che Dalla era un suo caro amico, mi vien quasi da bestemmiare

    RispondiElimina
  10. Fra l'anonimo di Gino Paoli e quello di Arisa anche qui è pieno di (rompi)coglioni.

    Rilassatevi un po'.
    http://www.youtube.com/watch?v=HhBXZJzEy-w

    RispondiElimina
  11. Arisa è una porca maiala dituma'!!

    RispondiElimina
  12. Io bestemmio perchè mi stanno sul cazzo quelli che ci credono dunque Porco dio!

    RispondiElimina
  13. ora manca solo quella merda di Battiato. Per l'anonimo di Gino Paoli : sparati in testa e non morire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cielo in una panza1 marzo 2012 19:11

      Quella merda di Battiato?
      Ma vedi di spararti tu.
      E facci sapere com'è andata, coglione di merda rottinculo.
      Ciao e alla prossima.

      Elimina
    2. E' andata benissimo vecchio mio: mi sono sparato un bella SEGA e tua madre a bocca aperta sulla cappella si è bevuta tutta la mia SBURRA ABBONDANTE.
      mmmmmh.

      Elimina
  14. Quant'è difficile onorarLa signor Dalla, ...bisognerebbe sorridere anche adesso, e invece ho solo una smorfia da clown triste, mi scusi tanto....
    Come posso riuscire a ringraziarLa? Come faccio a restituirLe tutti i miei anni, le mie emozioni, una parte di vita?
    Quando le persone muoiono, soprattutto quelle di enorme talento e successo come Lei, diventano.... "tutte buone"
    Lei non avrà bisogno di queste buffonate.
    Oggi è troppo presto, domani è troppo presto, sempre... è troppo presto... così è, per tutti, ma aver avuto Lucio Dalla (lo dico da non credente) è stato come ricevere una carezza da Dio.

    RispondiElimina
  15. Però musicalmente aveva smesso di rendere grande la musica italiana da un po', le cose dagli anni '90 in poi non si potevano sentire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' anche comprensibile, è una carriera che copre 50 anni, gli artisti danno molto, realizzano opere egregie e poi fanno più fatica, però, visto che fanno questo lavoro e sono sempre stati abituati a stare al centro della scena e soprattutto a rischiare artisticamente, si propongono ugualmente.
      Sono sicuro che anche Freddie Mercury avrebbe avuto un calo, lo hanno praticamente tutti gli artisti se ci fai caso, Vasco, Baglioni, qualunque genere uno prediliga, accade, sono ancora in vita (oddio su Vasco.... non dico niente se no mi denuncia) eppure la situazione musicale oggi è un po' loffietta, dovranno nascerne degli altri, e mangiarne panini per essere grandi come questi, inoltre rimarranno, comunque, sempre grandi artisti, per ciò che di buono hanno realizzato.
      Lucio Dalla, non era uno dei miei cantautori preferiti, però chi se ne importa, come Italiano mi sento orgoglioso di poter dire, noi avevamo anche Lucio Dalla, e se uno mi dice sticavoli, lo ignoro totalmente, tanto non vale neanche la pena replicargli. Ciao.

      Elimina
    2. Ligabue, Raf, anche loro si ripetono, grandi lo stesso.
      Zucchero, pelucca qua e là, De Gregori, Battiato, sempre meno verve, Battisti, che è stato IL grandissimo, dal quale tutti hanno rubacchiato, e poi separandosi da Mogòl per sperimentare, non ha più fatto cose degne di rilievo, detto questo, rimane sempre il grande Lucio Battisti.

      Elimina
    3. A me tutti quelli che nomini mi fan cagher

      Elimina
    4. E va bé, si vede che te ne piaceranno altri....

      Elimina
    5. Scusate ma il Ragnaz anche nei 90 ha prodotto e venduto...non come gli altri che sparivano e riapparivano con finti live o cover. Non sono un fan nel senso del termine ma almeno lui era un vero musicista, virtussino ma gran musicista, ed ha sempre pagato benissimo chi suonava con lui. Mai lasciato chiodi nei negozi o in ristoranti, ed ora sappiano anche quanti soldi ha dato in beneficenza. Poi che abbia abitato con Rosalino per anni lo sapevano tutti...non era mica Florinda Bolkan, lui non lo viveva bene, e lo nascondeva, è + nascondeva + canzoni produceva, e poi diciamolo, è stato il miglior talent scout italiano !!!
      Bona con l' apologia del Ragnaz che poi nei derby si metteva dal lato sbagliato...

      MIM

      Elimina
  16. "Dalla, per fare troppo lo spiritoso o per far vedere che soffre, condisce i suoi spaghetti canori miliardari con i luoghi comuni della miseria e del sesso sottoproletario: siamo arrivati al populismo della MASTURBAZIONE bolognese. Che bisogno c'è di tanti culi, fiche, peli o pippe per mandare un messaggio?"

    E tu perché hai condito il tuo pezzo con quella brutta parola? Uno potrebbe anche rimanere scosso da questo termine così scabroso.
    Per dimostrarci che sei un saputone e ricordare sempre a tutto il resto del mondo che sono solo delle povere caprette?
    Perché hai confermato ancora il luogo comune dell'intellettuale snob, sempre scontento.
    Che bisogno avevi di riferirti alle pugnette?
    Comunque su una cosa hai ragione, è proprio vero, anche se adesso è morto, lui ha fatto proprio un bel mucchio di miliardoni, lui.


    p.s. volevo farle anche i complimenti per il libro sig. Saviane, devo dire che Gomorrea ha proprio rotto un muro, quello del pianto, non l'ho letto, ma ho preso l'Audio Book, sa com'è, IO CAPRA. Condoglianz... ehhm... Riverisco.

    Lei ci ha lasciati nel 2001, non si preoccupi la seguo a ruota.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello di Gomorra è saviano

      Elimina
  17. Di fronte a nomi che procurano un diffuso malessere e una potente nausea (es.: Morandi, Pippabue -lagna sempre uguale come un disco rotto-, Pippadue -cioè Arisa, voce di topa su faccia da topa, e opportunamente di cognome fa proprio Pippa-, Jovacazzi il redento -sì, quello di "è qui la festa?", propongo un giorno della memoria per non dimenticare-, e per farla breve l'intero ciarpame di Sanremo Berté esclusa (finalmente una pazza, geniale e vera, in mezzo a tanti sorcetti figli di lesbo-maria defilippa), insomma nel quadro desolante su cui galleggia anche come uno stronzo recidivo Ramazzotti (dimenticavo), Dalla è sicuramente un grande, originale e autentico. Dunque, parce sepulto
    PS 1) Sergio Saviane, genio sulfureo e maestro di disgusti giusti, formidabile il pamphlet "Moravia desnudo", dove faceva a pezzi il guru-magnate dell'indifferenza, è ito da mo' all'Acheronte, topini
    2)Ma porca di quella maiala troia di Arisa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, il problema è che leggo troppo poco e che il foruncolo che io chiamo "il mio cervello", fa quel che può, a me se dici Moravia, rispondo fiigu, chi biiiluuu! E lo credo davvero, poi però vedo la faccia della Llera e mi sputerei in un occhio, Sergio Savione, grazie alla mia proverbiale ignoranza grassa e unta, non sapevo chi fosse, ho letto quello che ha scritto su Dalla, e giù a "brutto e cattivo", il discorso invece si può allargare, e in questi casi, come per Moravia o De Filippo, o Savione, non è azzeccato avere una visione estrema solo in un verso, non si sta parlando mica di Pinochet.
      Vorrei potere avere tutto il tempo di leggere quanti più libri desidero, ma la vita mi schiavizza all'abbruttimento, ce chi la porta come scusa, magari fosse così.
      Basta cazzeggiare, chiuso OFF-TOPIC!!!!!!
      Lucio, te voglio bene assaje
      ma tanto, tanto bene sai, come lo volevi tu ad Enrico Caruso!

      Elimina
    2. ...Aspetta però, potrei usare il mio tempo per leggere un libro, piuttosto che passarlo sul morto del mese....

      no, no, meglio l'abbruttimento...

      Elimina
  18. Ma non poteva morire Fiasco Rossi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. state zitto a stronzo Vasco e un Grande!!!

      Elimina
    2. Dai che manca poco !!! Lucio non é morto a Bologna quindi qualcuno deve pur prenderne il posto, cioè il loculo...

      Elimina
  19. io ringrazio Dalla, perchè mi ha fatto capire quanto sia spassoso toccare il culo a una signora con le mani sporche di carbone... già già

    RispondiElimina
  20. che minchiate che scrivete....

    RispondiElimina
  21. Gli ultimi commenti sono dei veri e propri deliri verbali...ma che cazzo fumate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho dovuto smettere, mi sono fumato il cervello, tutto, tanti anni fa....

      Elimina
    2. Era un frocione depravato coi peli sulla schiena che orrore !

      Elimina
  22. dentro di me lo sapevo che di Lucio non avreste detto niente di male...che cazzo ci sarebbe poi da ridere, è un giorno senza sole questo.
    Si può solo smoccolare a squarciagola che non è giusto..mio figlio ha un anno e da adolescente non vedrà mai la tua fierezza, la tua falsa indifferenza...non potrà capire la genialità della tua distanza da tutta sta merda.
    Spero solo che se dio c è almeno abbia un bel culo, lo spero per te

    RispondiElimina
  23. mi dispiace per te Lucio, ma vincerà MOSCONI!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una bella gara effettivamente...

      si accettano scommesse; soprattutto sulle mamme degli altri.

      punto anch'io tutto su Mosconi, All-in! mi ci gioco testicoli e testa, praticamente la stessa cosa, i miei son già occupati a sputacchiare roba inutile, quindi.... facciamo i tuoi và, tranquillo... ascolta un cretino......

      Elimina
  24. Quanto amore per Dalla. Bravissimi ragazzi. Irrispettosi con rispetto. Un necrologio giustissimo.Vi voglio sempre più bene.

    RispondiElimina
  25. Ma andate a fare in culo. Non siete degni di parlare di un artista scomparso. Falsi giornalisti dei miei coglioni.

    RispondiElimina
  26. Votate Mosconi diocanatocan!

    RispondiElimina
  27. Che c'entra Paul Mc Cartney... dai, piuttosto poteva morire Silvio.
    Certo, sempre quelli sbagliati se ne vanno, sempre!
    Ciao Lucio, dopo Whitney si può dire che la musica sta davvero crepando.

    P.S.= l'ultima canzone era una cagata comunque.

    Tura

    RispondiElimina
  28. Perchè tra i grandi della musica italiana non è elencato Enzo del Re? Eh? Eh?

    el sob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perche' enzo del re era un o schifoso comunista di merda terrorista

      Elimina
  29. Un furbacchione (come Battisti) che ha fatto i soldi scrivendo 4 accordi poi arrangiati da un esercito di ghost-musicians.

    RispondiElimina
  30. Ma vaffffanculo dicea piero... a te sti riccccccchi8innazzi!

    RispondiElimina
  31. Ho buttato tutti i discihi da quando ho savuto co' pigliava addinto e recchie stu schiofuousu!

    RispondiElimina
  32. Ncdulu cnnculu schifuoso! peloso ricciunaxxzu zenobiondo nculu suzzuznne mierda schifuoso ricchione puro e soldi elavorature daq fabbrica.

    RispondiElimina
  33. Lucio 48 un grande!

    RispondiElimina
  34. Piero ciampi e lucio 48 due grandi .. il resto immondizia rifatta e raccomandata!!!!!!

    RispondiElimina
  35. E' riuscito a mettermelo nel culo anche dopo morto...

    RispondiElimina
  36. dallaa era un a donna eccezzionale Bastava che gli mettevi un po di sapone sui peli della schiena e mentre te lo nchiappettavi ti faceva anche la saponata prebarba

    RispondiElimina
  37. Che delirio sti commenti oh

    RispondiElimina