lunedì 16 gennaio 2012

Carlo Fruttero (1926-2012)

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA, GROSSETO, TOSCANA, ITALIA - Carlo Fruttero, della ditta Fruttero & Lucentini, non è più. Ovviamente non ho mai letto nessuno dei libri che hanno scritto, però da quando li ho sentiti nominare la prima volta mi sono chiesto:
Come si fa a scrivere un libro in due? Uno scrive le pagine dispari, l'altro le pari? Oppure mentre uno sta battendo qualcosa, l'altro arriva di corsa, urla "cazzo, m'è venuta un'idea grandiosa" e si appropria della macchina da scrivere?
Boh! Devo ricordarmi di chiedertelo quando muoio, Carlo.

link

Morirono così


8 commenti :

  1. Vabbè, io gliel'ho dato il pre-voto a Fruttero ma serve a qualcosa? La falsa Ceetha (o come cazzo si scrive) aveva più voti di Pusuke ma nel contest di dicembre non è stata ammessa mentre Pusuke si, idem per la scimmia fumatrice, allora come la mettiamo? Eh? Oh! Eh? Vergognia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che i voti vengono presi in considerazione, ma non sono vincolanti, anche se un morto prende 100.000 voti non è detto che venga infine infilato nella rosa mensile

      Elimina
  2. Ma chi cazzo è sto Fruttero? E chi cazzo è sto Lucentini? Io frequento spesso le librerie ma giuro che non ne ho mai sentito parlare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. frequenti la sezione bambini e ci vai a farti le canne?

      Elimina
    2. era uno dei tanti coglioni che imbrattano le pagine e consumano alberi, a lui la malapasqua

      Elimina
  3. è la prima volta che mi accorgo della possibilità che il sito offre di pre-votare i morti. Cazzo, ditelo!

    RispondiElimina
  4. Come facevano a scrivere i libri in due? Forse uno sapeva leggere e l'altro sapeva scrivere.

    RispondiElimina
  5. Però ragazzi Fruttero e Lucentini avranno scritto tante cazzate, ma in una cosa furono dei grandi, sono stati gli inventori e poi i curatori per tanti anni del massimo della fantascienza italiana, ossia Urania

    RispondiElimina