martedì 29 novembre 2011

Svetlana Stalina (1926-2011)

RICHLAND CENTER, WISCONSIS, STATI UNITI D'AMERICA - Tutti insieme diciamo ciao alla figlia di Stalin, che oggi si spegne negli Usa con il nome di Lana Peters. Mentre il figlio di Stalin aveva spinto Riccardo Bacchelli (quello della legge Bacchelli) a scrivere un romanzo e Milan Kundera a parlare di merda nel suo libro sulla pesatura, Lana invece era scappata in India e poi in America, si era sposata un po' di volte, aveva scritto due autobiografie per fare un po' di cassa e infine era sparita nel nulla permettendosi addirittura di dichiarare
Non puoi rammaricarti per il tuo destino; ma io mi rammarico del fatto che mia madre non abbia sposato un falegname.
Ha da venì Baffone!

link

Morirono così


4 commenti :

  1. D'accordo la figlia di Stalin ma, giusto per stare in tema, Lucio Magri, fondatore de "il magrifesto quotidiano conformista" (come negli anni settanta ironizzavano gli indiani metropolitani) non lo commemoriamo adeguatamente? Augh!

    RispondiElimina
  2. che figlia ingrata... che se sua madre sposava un falegname, col cavolo che oggi aveva l'onore di finire su queste pagine!

    RispondiElimina
  3. http://www.youtube.com/watch?v=_LRHcULu9zM

    ADDAVENI'

    RispondiElimina