mercoledì 21 settembre 2011

George Kuchar (1942-2011)

SAN FRANCISCO, USA - Non è più George Kuchar, uno dei più controversi registi underground americani, specializzato nel girare film o corti decisamente lo-fi, realizzati con quattro soldi, pochi fronzoli e attori improvvisati (fra i quali spesso c'era anche lui). Delle oltre 200 opere che Kuchar ha girato (molte delle quali in collaborazione con suo fratello gemello Mike, a sua volta regista del capolavoro Sins of the Fleshapoids), non ne ho vista manco mezza, direi quindi che è venuto il momento di colmare questa lacuna: guardiamo insieme I, An Actress, The Devil's Cleavage, Hold Me While I'm Naked (che a quanto pare è il suo magnum opus), Dynasty of Depravity, The Mongreloid, Eclipse of the Sun Virgin, Screamplay e persino The Cage of Nicholas, un video girato nella villa di Nicolas Cage. Degno di nota è sicuramente Thundercrack! (il filmato è censurato per Youtube), una black comedy porno che Kuchar ha scritto (ma non girato) e interpretato, la cui trama mi è un po' oscura, ma sembra parli di quattro uomini, tre donne e un gorilla che scopano fra di loro, seguendo svariate combinazioni di genere e specie animale.

Sui fratelli Kuchar è recentemente uscito il documentario It Came from Kuchar, che contiene tra le altre cose interviste a diversi tizi famosi la cui carriera è stata influenzata dalle loro opere (John Waters, Buck Henry, Bill Griffith, Atom Egoyan e Christopher Coppola, tra gli altri).

Chiudiamo con il messaggio d'addio per le persone del futuro di George Kuchar.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento