sabato 2 aprile 2011

Morì oggi - 2 aprile

Karol Wojtyła
(1920-2005)
Eh si, sono già passati sei anni dalla morte del "Grande" Papa Giovanni Paolo II, al secolo Karol Wojtyła, ve lo ricordate? E chi cazzo se lo scorda, ci bombardarono i testicoli in tutti modi, in televisione non si parlò d'altro per una settimana, mi fecero passare la voglia di festeggiare. Effettivamente i funerali di GP2 furono l'evento più "in" del decennio: tutte le facce di culo del pianeta sgomitarono per assistere all'evento, trasmesso in mondovisione a reti unificate in tv e tramite i 27 megaschermi sparsi per tutta roma e officiato da quello che sarebbe stato il papa successivo, l'umile servo nella vigna del signore. E vi ricordate tutti gli imbecilli là fuori con gli striscioni a gridare Santo Subito? Ma dove vi pensate di stare, allo stadio? Invece il nuovo papa B16 pensò bene di accontentarli: concesse infatti una speciale dispensa per evitare l'attesa di 5 anni dalla morte per la causa di beatificazione (massì, le regole esistono per essere infrante), tant'è che lo faranno beato già il prossimo primo maggio (una data a caso eh? Sempre i soliti, chissà che festa s'inventeranno per coprire il 25 aprile, San Giuseppe Partigiano?).

Potremmo parlare per ore e ore di tutte le cose meravigliose che ha fatto nei 26 anni del suo pontificato (e quelle che non ha fatto, tipo imparare l'italiano), ma sarebbe troppo lungo parlare di tutti i regimi sanguinari di estrema destra che appoggiava, di tutti i soldi che mafiosi e massoni depositavano nelle casse dello IOR, di tutti i preti pedofili che ha coperto (fece incazzare persino Sinéad O'Connor), di tutti i morti di AIDS in Africa per la sua politica anti-condom, del migliaio e mezzo abbondante di santi e beati (per avere un'idea, prima di lui in 400 anni erano stati santificati appena 300 cristiani, complice l'abolizione dell'Avvocato del Diavolo, sempre opera sua), tra i quali gente inqualificabile come Escrivá (fondatore dell'Opus Dei), Stepinac (fiancheggiatore dei fascisti croati) e Francesco Forgione (un tizio che fingeva di avere le stimmate).

Forse non tutti sanno che - GP2 era noto, oltre che per il suo amore per la birra, per essere un tipo sportivo: soprannominato l'Atleta di Dio (nonché il Ninja di Dio), in gioventù giocava spesso a calcio (era portiere) e amava il canottaggio, il nuoto, scalare le montagne e, questo lo sanno tutti, sciare. Durante la visita nel 2000 da parte degli Harlem Globetrotters, quest'ultimi lo insignirono del prestigioso titolo di Globetrotter onorario; evidentemente il papa era molto più bizzarro di Bender.

Morirono così


11 commenti :

  1. ...spettacolare, come sempre!!!

    A*

    RispondiElimina
  2. Il suo ricordo è sempre ben fisso nella mia mente. Cioè, non proprio fisso fisso, ma vabbe'.

    RispondiElimina
  3. Nel commemorare il caro Wojtyła abbiamo dimenticato di citare il grandissimo Eugene Greytak, chiediamo perdono.

    RispondiElimina
  4. Ufficiale: AMO chi ha scritto questo post.

    RispondiElimina
  5. sul curriculum aggiungerei questo:

    http://www.gennarocarotenuto.it/public/PapaPin8.jpg

    RispondiElimina
  6. guarda che l'abbiamo messo (è anche la stessa foto)

    RispondiElimina
  7. Questo post è una delle pietre miliari del sito, ogni volta che lo rileggo mi diverto più della precedente. Chiamare poi Padre Pio «Francesco Forgione (un tizio che fingeva di avere le stimmate)» fa troppo ridere. Capolavoro.

    RispondiElimina
  8. capolavoro si davvero

    RispondiElimina
  9. Girava la voce che era nazista.

    RispondiElimina
  10. Permettetemi di riformulare: mi sono espresso male e non vorrei che qualcuno si sia sentito offeso da cotanta dichiarazione:

    "Girava la voce che fosse nazista"

    RispondiElimina