giovedì 11 febbraio 2016

Salvatore Vizzini (1944-2016)

CALTANISSETTA, SICILIA -
Il detto più famoso è "mai andare a vendere i tappeti ai persiani", ma uno quasi altrettanto conosciuto è questo: "mai mettersi contro un siciliano quando si tratta di uccidere". Ah ah ah ah aaaaggggh!
link

martedì 9 febbraio 2016

Gordon Thomas (1916-2016)

N.Y.C., STATES - Ormai sapete bene quanto, in redazione, teniamo a cuore ai più genuini outsider della storia della musica popolare. Ed oggi ci tocca, purtroppo, dare l'estremo saluto a Gordon Thomas, il quale per un brevissimo periodo negli anni '40 suonò il trombone nella band di Dizzy Gillespie (e nel '65 in un album di Count Basie) per poi scoprire di possedere una voce capace di scaldare i cuori. E allora daje di album autoprodotti di cui nemmeno ai negozianti sbatteva nulla... ma il buon Gordon non demorse e continuò imperterrito a produrre altri dischi stracolmi d'ottimismo per poi regalarne copie a pochi fortunatissimi. Addio, Gordon, è stato un enorme peccato non averti potuto conoscere di persona.

link

lunedì 8 febbraio 2016

Maurice White (1941-2016)

L.A., CALIFORNIA - Fossi stato in Dio, avrei scelto il mese di settembre per chiamare a me quello che era di fatto il leader degli Earth, Wind & Fire, e invece no, il poco simpatico onnipotente sceglie completamente a capocchia il mese di febbraio per accogliere nella sua vita lo sbrilluccicoso Maurice White.
Our voices will ring together
Until the twelfth of never
We all will live love forever, as one
link

Axl Rotten (1971-2016)

LINTHICUM, MARYLAND - Più sfacciato di Axl Rose, più sprezzante di Johnny Rotten, diamo il benvenuto ad Axl Rotten, leggendario wrestler estremo trovato morto in un parcheggio di un McDonalds (ottima location, non c'è che dire). Ricordiamolo nei suoi momenti migliori passati nell'ECW, federazione per la quale ne ha versato, di sangue. Ora va', Axl, e insegna agli angeli a combattere coi vetri rotti sulle mani.

link

domenica 7 febbraio 2016

Dale Griffin (1948-2016)

COR BLIMEY, U.K. - Nel mese della morte di David Bowie, tira le cuoia anche Dale Griffin, batterista di una band che vide il suo unico brano di successo scritto proprio dal duca bianco. Parliamo dei Mott the Hoople ed il brano in questione è, ovviamente, All the young dudes.

Sicuramente a nessuno frega un cazzo che... negli anni ottanta, Dale si riciclò come fonico di studio, registrando tra le altre cose alcune Peel Sessions per band del calibro di Nirvana, Carcass, Napalm Death, Extreme Noise Terror, Bolt Thrower ed Orchestral Manoeuvres in the Dark.

link

Katie May (1981-2016)

L.A., U.S. - Forse forse è arrivato per noi de iMdM il momento di assumere qualche baldanzoso giovanotto: ci sentiamo alquanto obsoleti nel sapere che dobbiamo scrivere qualcosa circa una roba chiamata Snapchat, visto che la qui defunta bonazza Katie May era appunto soprannominata la "regina di Snapchat", e sta di fatto che non sappiamo neanche da dove cominciare... ciò nonostante continueremo senza indugio a scrivere altro su di lei, non foss'altro perché altrimenti come faremmo a linkarvi altri scatti del suo culo?

link

sabato 6 febbraio 2016

Barbarella (1963-2015)

ROMA, KAPUT MUNDI - Cazzarola, quasi non ci accorgevamo della dipartita di Barbarella, pornostar della scuderia di Schicchi ed intima amica di Cicciolina e Moana: il fatto è che alcuni di voi ci avevano, sì, avvertiti ma credevamo fosse una bufala su un presunto trapasso di Jane Fonda. E invece no, nell'indifferenza generale, era morta proprio Barbarella la pornostar. Miss Pomodoro al funerale piangerà salsa.

link

venerdì 5 febbraio 2016

Red Simpson (1934-2016)

BAKERSFIELD, CALIFORNIA - Questa non la sapete sicuro: esiste un sottogenere del country noto col nome di truck-driving country. Le canzoni del genere, come potrete ipotizzare, trattano di vita on the road, problemi da camionisti, colpi di sonno e sorpassi azzardati, ma c'è un pezzo che in assoluto può essere considerato il capolavoro del genere: I'm a truck, brano di Red Simpson scritto dal punto di vista dell'autocarro. Godetene.

link

giovedì 4 febbraio 2016

Ettore Scola (1931-2016)

ROMA, ITALIA - Ecco il necrologio che avremmo dovuto scrivere due settimane fa: è una giornata particolare, di quelle da passare con tutta la famiglia, di quelle che, quando la mamma mette in tavola la cena, un bel piatto di maccheroni non manca a nessuno, nemmeno ai più brutti, sporchi e cattivi. E prima di riuscire a chiedere "che ora è?", di colpo diventa la più bella serata della mia vita e l'unica domanda che resta da farmi è "riusciranno i nostri eroi a ritrovare l'amico misteriosamente scomparso in Africa?"
Io sogno sempre i baci tuoi! I baci mendaci tuoi! I baci mordaci tuoi! Mortacci tuoi!
link

"Iron" Mike Sharpe (1949-2016)

HAMILTON, ONTARIO - Suona il gong per un'altra leggenda dimenticata del wrestling e mai come in questo caso possiamo usare il termine "dimenticata", visto che di "Iron" Mike Sharpe non si ricorderà davvero nessuno. Iron Mike era uno di quei jobber anni '80/'90 che vedevamo sempre prendere botte e che, nei nostri cervelletti di bambini, ci portavano a farci domande tuttora irrisposte quali "perché questo non vince mai?", "perché non gli danno più spazio?", "perché non ha un costumino peculiare come gli altri?". Inutile aggiungere che la giusta risposta "perché è un pirla" non ci sfiorava nemmeno.

Forse a nessuno frega un cazzo che... Mike era noto tra i colleghi per i suoi comportamenti ossessivo-compulsivi: sprecava ore ed ore a lavarsi le mani o a farsi la doccia e passava intere giornate a piegare i suoi vestiti. Che la terra gli sia pulita.

link