sabato 23 agosto 2014

Tristessa (1977-2014)

GRECIA, MEDITERRANEO - Noooooo! Mi si è rotto l'alimentatore delle casse e non posso ascoltare nulla delle Astarte! Tristessa...

link

venerdì 22 agosto 2014

Danny Murphy (1955-2014)

FLORIDA, STATI UNITI - E' morto Danny Murphy, attore feticcio dei fratelli Farrelly. E quando dico feticcio, intendo sediarrotellato. Aveva 19 anni quando si spezzò il collo tuffandosi da uno scoglio e con lui era presente uno dei due fratelli, Peter. Una ventina d'anni dopo, fu invitato dall'amico alla prima di Scemo & più scemo e si lamentò con quest'ultimo del fatto che nel film non fosse ritratto alcun handicappato. Di tutta risposta, i Farrelly lo fecero recitare in praticamente tutti i loro film, tra i quali ci piace ricordare soltanto Tutti pazzi per Mary. Un tumore se l'è colto.

Sfiga: **** 1/2

link

giovedì 21 agosto 2014

Jean-Jacques Avenel (1948-2014)

SAINT NICOLAS D'ALIERMONT, NORMANDIA, FRANCIA - Visto che abbiamo necrologizzato finalmente Gaslini è arrivato il momento di salutare Avenel, collaboratore storico di Steve Lacy e contrabbassista da paura.

link

mercoledì 20 agosto 2014

Charles Barsotti (1933-2014)

KANSAS CITY, MISSOURI, STATI UNITI D'AMERICA - Negli Stati Uniti oltre alle strisce vanno un sacco anche i vignettisti che non devono commentare per forza in modo più o meno sagace il fatto più importante della giornata, a volte possono semplicemente concentrarsi su altro.

Charles Barsotti era uno di questi: vignettista per il New Yorker, trattava argomenti come religione, cose senza senso, altre cose a caso e piccoli cani. Proprio quest'ultimi piacevano un sacco al papà di Snoopy Charles Schulz, che nel '90 gli mandò una letterina di complimenti.

Barsotti ogni tanto qualche vignetta sulla politica la faceva e per combattere la guerra del Vietnam nel 1972 si candidò con i Democratici, dichiarando però
You can vote for me as a protest against the war if you want to' kind of thing. Roughly I got about 30 percent of the vote, and it's very rough because I tried to put all that behind me as quickly as possible. I love politics but I don't like politicians. This sounds awful, but you can't [be a politician] and be a cartoonist.
Finita la breve carriera politica riprese a disegnare finché il fatto della giornata fu un tumore ne suo cervello.

link

martedì 19 agosto 2014

Joe Viskocil (1952-2014)

LOS ANGELES, CA, USA - Un altro pezzo legato all'universo Star Wars se ne va: parliamo di Joe Viskocil, uno dei tizi che lavorò agli effetti speciali del film. In particolare, era quello che curava gli effetti pirotecnici, esplosioni e roba del genere: fu lui infatti a far esplodere, fra le altre cose, la prima Morte Nera, non quel bifolco nano di Luke Skywalker (che poi tanto nano non era, era 1.70, contro 1.72 di Jango Fett, quindi non era troppo basso per far parte delle truppe d'assalto). Lavorò poi anche ne L'impero colpisce ancora, dove oltre alle esplosioni si occupò dell'animazione degli AT-AT su Hoth; partecipò poi, sempre negli effetti speciali, ai film Terminator (l'esplosione del camion), Terminator 2 (lavorò alla scena dell'esplosione nucleare), Independence Day (film demmerda, ma che gli valse un Oscar), Batman - il ritorno, Team America, Killer Klowns from Outer Space, Il ritorno dei morti viventi (sua l'esplosione nucleare finale), etc etc etc.

link

Giorgio Gaslini (1929-2014)

BORGO DI VAL TARO, PARMA, ITALIA - Mentre giravano voci sulla morte del contrabbassista Jean Jaques Avenel ci siamo accorti che non avevamo ancora salutato Giorgio Gaslini. Sembra inutile ora fare un riassuntone di chi fosse stato in vita il più famoso jazzista italiano, diciamo solo che lo conosciamo tutti per le sue collaborazioni cinematografiche tipo Profondo Rosso (solo una parte, il resto è dei Goblin, come risaputo, compreso il famoso tema principale), La notte e Le tue mani sul mio corpo. Dopodiché tanto jazz, collaborazioni con i teatri italiani più importanti e una fastidiosa alitosi.

link

lunedì 18 agosto 2014

Børre Knudsen (1937-2014)

MESTERVIK, NORVEGIA - La foto che campeggia in alto è alquanto rappresentativa del sentimento che proviamo alla notizia della morte di Børre Knudsen, pastore norvegese che, dimesso dallo stato clericale per il suo estremismo anti-abortista, si trovò costretto a creare il (non riconosciuto da nessuno) Vicariato di Strandebarm e continuò a predicare e picchettare cliniche fino alla fine dei suoi giorni, facendosi financo qualche settimana di galera per non aver pagato le multe verbalizzategli per occupazione abusiva di suolo pubblico. Salutiamo con tutti gli onori del caso un eroe dei nostri tempi di 'sto cazzo.

link

Billy Rath (1948-2014)

L.A.M.F., U.S.A. - Rispondendo sottoscrivi il servizio Gioca & Muori! Manda un sms al numero 4.81.666 e rispondi a domande di cultura generale come questa: Billy Rath suonava il basso negli Heartbreakers di Tom Petty o negli Heartbreakers di Johnny Thunders? Abbonati al servizio Gioca & Muori inviando un sms con su scritto "Heartbreakers di Tom Petty" o "Heartbreakers di Johnny Thunders" al 4.81.666! Che aspetti? Potrai vincere fino a un gilione di euro! Non perdere quest'ocaasione! Scrivi "Heartbreakers di Tom Petty" o "Heartbreakers di Johnny Thunders" al 4.81.666!

link

Rick Parashar (1963-2014)

SEATTLE, WA - Un altro tassello legato agli albori del cd. grunge si stacca oggi dal puzzle: parliamo di Rick Parashar, produttore, ingegnere del suono e, all'occasione, anche pianolista di alcuni dei dischi storici del genere: gli eponimi di Temple of the Dog e Blind Melon, Ten dei Pearl Jam, Sap e Dirt degli Alice in Chains, Whatever's Cool with Me dei Dinosaur Jr. (e sì, lo sappiamo che questi ultimi non c'entravano granché con la scena grungettona, ma ce li mettono sempre tutti in mezzo e quindi 'sti cazzi) e molti altri. Poi negli anni 2000, è risaputo, la musica perse parte di quell'energia e quel poco di purezza che ne era rimasta se ne andò a fanculo e daje a botte di produzioni per niente spaventose per band quali Litfiba, Nickelback, 3 Doors Down, Bon Jovi e chissà quant'altra sonica cacca.

link

domenica 17 agosto 2014

J.F. Ade Ajayi (1929-2014)

IBADAN, OYO STATE, NIGERIA - Raggiunge il regno dei morti il suo onimo Ade che in vita è stato uno dei più importanti studiosi di storia africana che il mondo abbia avuto. Uno di primi a rileggere la storia del Continente Nero attraverso i racconti orali e unirle alla storiografia ufficiale, creando nuovi punti di vista e diffondendo la conoscenza della Nigeria e di tutta quell'area geografica.

Ade, che non si dichiarò mai pan-africano, vedeva nelle correnti religiose la ragione dei nazionalismi nigeriani, mentre tutto sommato diceva che i cristiani avendo aperto scuole aveva permesso agli africani di mandare a quel paese l'Europa e iniziare ad autorganizzarsi.

Scomode verità, posizioni contraddittorie, ripensamenti ingenerosi, scellerate possibilità, allucinanti rivelazioni, sconclusionate definizioni che ora non sentiremo più.

link