venerdì 27 febbraio 2015

Giacomo Rondinella (1923-2015)

FONTE NUOVA, LAZIO - La nera signora visita infine la casa del cantattore Giacomo Rondinelli, grande amico di Totò al quale il principe della risata diede in prestito varie canzoni, tra cui una che forse avrete già sentito: Malafemmena. Negli anni '50, la sua prestanza fisica lo trasformò in un sex symbol e gli permise di recitare in un puzzo di film cacosi fatti apposta per far bagnare le signorine. Andateveli a cercare, se proprio ci tenete.

link

giovedì 26 febbraio 2015

Alan Howard (1937-2015)

HAMPSTEAD, LONDRA, UK - Nell'attesa che il mio collega si riprenda dalla sbronza di ieri sera, segnaliamo la dipartita dell'attore inglese Alan Howard. Ha lavorato per lo più in teatro (era un attore "shakespeariano", come il 99% dei suoi colleghi albionici), ma noi tanto per cambiare lo ricorderemo per quei due/tre film ai quali ha partecipato: nel molto molto bello Il cuoco, il ladro, sua moglie e l'amante era l'amante, quel tipo che alla fine... vabbè, non ve lo dico, che vi rovino il finale. Howard, pensate un po', compare anche nei crediti del primo e terzo film de Il Signore degli Anelli: era la voce dell'anello.

link

mercoledì 25 febbraio 2015

Mirjiana Puhar (1995-2015)

CHARLOTTE, CARONLINA DEL NOdR - Vabbé, snoo rioppo ubnriaco per scriveeerun necroogiuo. Che dite, va been se scirov qualche parolea per parlare della morte della modella Mirjiana Puyghanr che è stata ammazzzata inseime al suo boyfriend e ad un altro tizio e chissà perché li hanno ammazzzzati
'ì? Può andare?

link

Mat Tarzan (1931-2015)

PENANG, MALESIA - Il pimpante vecchietto che vedete in foto non è un pimpante vecchietto qualunque. Ahmad Ali (questo il suo vero nome) per i malesi era una vera leggenda (al punto che ci sono comici che lo imitano)... e ci mancherebbe, se solo consideriamo il livello delle sue performance. Il giovane Mat Tarzan era in grado di trascinare con i denti un camion con a bordo 15 persone (parliamo di circa tre tonnellate di peso), piegarsi barre d'acciaio attorno al collo, sollevare pesi di 73 chili (sempre con i denti!), camminare su vetri e/o carboni ardenti, tuffarsi dentro un cerchio infuocato nel quale erano incastonate otto lame affilatissime, lottare contro pitoni adulti e sconfiggere i nemici più crudeli dell'uomo: l'inflazione, l'alitosi e Godzilla.

Più volte vincitore del titolo di Mr. Penang, il soprannome di Mat Tarzan (il Tarzan della Malesia) gli fu affibbiato nel 1958 dall'allora Ministro Capo dello Stato di Penang, tal Tan Sri Wong Pow Nee, ma pensa te! Morte ai falsi profeti! Gloria a Mat Tarzan!

link

Anne Naysmith (1937-2015)

CHISWICK, WEST LONDON - Con un passato da pianista classica, Anne Naysmith era finita, dopo la morte del marito e l'espropriazione forzata della casa in cui vivevano, in mezzo a una strada. La chiamavano The car lady of Chiswick (pensate, hanno perfino fatto un cortometraggio sulla sua storia) perché aveva fatto della sua Ford Consul la sua umile residenza. Questo per ben 26 anni, poi nel 2002, quei figli di puttana di abitanti del vicinato riuscirono a far rimuovere l'automobile (per motivi di ordine e igiene, diranno, ma in realtà era perché quella vettura maleodorante faceva crollare i prezzi degli immobili nel quartiere) ed Anne fu costretta a cambiare domicilio, trasferendosi qui. Muore, ahinoi, investita da un camion. Una prece.

link

The Jacka (1977-2015)

EAST OAKLAND, WEST COAST - Le tue rime erano incentrate sulla vita nei ghetti
e vieni colpito a morte da una raffica di proietti:
è già capitato tante volte a tanti neri
e tocca ora a The Jacka, oggi come ieri.
Ma, mi chiedo: di cosa ci stupiamo?
Nel ghetto, la morte è quello che agogniamo!
Non ci resta che dedicare, perciò,
al nostro amico Jacka, un sentito "yo!"

link

martedì 24 febbraio 2015

Ben Woolf (1980-2015)

LOS ANGELES, CALIFORNIA, USA - Che fine di merda che ha fatto il povero Ben Woolf: mentre attraversava (illegalmente) la strada, è stato colpito in testa dallo specchietto retrovisore laterale di un SUV; ricoverato in ospedale in condizioni gravi, è poi crepato definitivamente a causa di un ictus. Di mestiere faceva il maestro in una scuola materna, lavoro imbarazzante per uno alto un metro e trenta; invece era perfetto per impersonare mostri e nanetti vari sul grande e piccolo schermo, come nel più che pregevole American Horror Story, dove compare nella prima (era Infantata, il mostro che viveva nel seminterrato) e nella quarta stagione (era il povero Meep).

Ha partecipato inoltre a questo fan-made video di Retrovertigo, gran pezzo dei Mr. Bungle, che vi esorto ad ascoltare.

link

lunedì 23 febbraio 2015

Carmine Schiavone (1943-2015)

VITERBO, ALTO LAZIO - Termina qui l'avventura di Carmine Schiavone, ex-membro del clan dei casalesi per i quali fungeva da amministratore e consigliori. Pentitosi nei primi anni '90, è lui il tizio che ha riferito agli inquirenti tutti i retroscena del caso dei rifiuti tossici in Campania:
Io certe cose, come i luoghi esatti dove è interrata l’immondizia più pericolosa, le ho dette nel 1997 durante le audizioni in commissione Ecomafie. Sapete cosa mi dissero? Che era impossibile bonificare perché servivano troppi soldi.
Che bellezza! Queste sì che sono cose che allietano il cuore... ma in fondo non ce ne frega un cazzo del Carmine Schiavone pentito, a noi ci piacciono le storie di mafia, vogliamo sapere che faceva prima di pentirsi. Non che ci sia nulla di particolarmente strano: le usuali routine di estorsione, spaccio, furto, truffa, intimidazione e omicidio. Gli omicidi, però, ci interessano non poco: nella classifica dei killer di mafia, infatti, il compianto Carmine ha un discreto piazzamento (attenendosi alle sue stesse dichiarazioni) con ben cinquanta-settanta ammazzamenti (eh sì, difficile tenere il conto di quanti ne accoppi) ed oltre 500 commissionamenti, apperò!

link

Paco Carreno (196X-2015)

ANARCHY, UK - Diviene infine cibo per i vermi Paco Carreno, batterista dei Conflict, band della prima ondata dell'anarcho-punk britannico, a dir poco fondamentale per lo sviluppo del genere. Considerata la stazza di Paco, i vermi saranno più che contenti. Noi lo siamo un po' meno perciò, per mitigare la tristezza, non possiamo che ascoltarci per intiero quello che è considerato dai più il loro miglior lavoro: The ungovernable force.

link

domenica 22 febbraio 2015

Ade Capone (1958-2014)

SALSOMAGGIORE TERME, PARMA, ITALIA - Si spegne per sempre Ade Capone, bagnino, geologo, autore di programmi tv tipo Mistero e fumettista. Molti di voi ci potrebbero far notare che interveniamo con questo necrologio a corpo ormai freddo, ma la verità è che anche se la cosa vi potrà sembrare assurda, non abbiamo mai letto i suoi fumetti.

Una delle menti più vive del fumetto italiano, autore per Mister No, Zagor e tanti altri bonelliani; ma soprattutto papà di Lazarus Ledd fumetto dall'approccio bonelliano+telefilm+suspance che fece della Star Comics a suo tempo un piccolo caso editoriale. E noi ce lo siamo persi.

Sapevamo della sua esistenza e del suo lavoro dalle apparizioni dei suoi personaggi e fumetti nel Rat Man di Ortolani suo caro amico con cui scrisse anche Morgan una miniserie di fantascienza che non abbiamo letto.

Ade, l'infernale creatore della Liberty casa editrice che diede l'illusione al mondo che era forse possibile una Bonelli 2.

Capone, quello del proibizionismo e della strage di San Valentino.

No vabbè, non proprio quel Capone, ma anche Ade lascia alle sue spalle centinaia di cadaveri e spargimenti di sangue che in sua memoria macchiano pagine e pagine di un bel color nero-sangue.

link