lunedì 17 ottobre 2016

Arthur Hiller (1923-2016)

LOS ANGHELES, CALIFOGNA - Se c'è una pellicola girata da Arthur Hiller di cui non tratteremo nel necrologio a lui dedicato, essa è sicuramente Love Story... per chi ci avete preso? Per dei froscetti scì scì? E' logico che non l'abbiamo mai visto. Siamo, però, sempre stati sostenitori di altre opere di Hiller che ci hanno lasciati incollati allo schermo: parliamo di capisaldi della commedia americana come Wagon-lits con omicidi, Hollywood brucia e Non parlarmi: non ti sento. Ora va', Arthur, e spiega agli angeli che sono negri.

link

Morirono così


7 commenti :

  1. Amare significa non dover mai dire «mi dispiace, il necrologio è in ritardo»...

    RispondiElimina
  2. sembra il padre di Fonzie !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tutti e due ebrei, infatti.

      Elimina
    2. arthur hitler? ma non si chiamava adolf

      Elimina
  3. Il titolo corretto è "Non guardarmi, non ti sento".

    RispondiElimina