giovedì 1 settembre 2016

Gene Wilder (1933-2016)

STAMFORD, CONNECTICUT, USA -
Da quel fatale giorno in cui fetidi pezzi di melma fuoriuscirono dalle acque ed urlarono alle fredde stelle: "io sono l'uomo" il nostro grande terrore è stato sempre la conoscenza della nostra mortalità, da stanotte lanceremo il guanto della scienza contro lo spaventoso volto della morte stessa, stanotte noi ascenderemo nell'alto dei cieli, sfideremo il terremoto, comanderemo il tuono, e penetreremo fino nel grembo dell'impervia natura che ci circonda!
Oplà, è morto Gene Wilder! Dai, vabbè, poteva andare peggio... è solo morto uno dei nostri miti, che vuoi che sia, affronteremo la cosa con calma, dignità e classe. Figlio di puttana! Bastardo! Te la farò pagare! Perché mi hai fatto questo? Perché mi hai fatto questo? Non voglio più vivereeeee...

Dicevamo, è morto Gene Wilder. Non ha fatto tantissimi film, e quelli che ha fatto non hanno avuto molto successo, anche quelli belli. Su tutti, peste vi colga se non avete mai visto Per favore non toccate le vecchiette, Frankenstein Junior (del quale era anche sceneggiatore) e Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato (e non dimentichiamo l'episodio della pecora in Tutto quello che etc.), veri e propri pilastri del nostro bagaglio culturale (il che è tutto dire). Poi ci sono anche Mezzogiorno e mezzo di fuoco, Il fratello più furbo di Sherlock Holmes (sua anche la regia e la sceneggiatura), Wagons-lits con omicidi e altra roba meno degna di nota.

Addio Gene, sei stato un grande. Ma hai perso.
There is no
life i know
to compare with pure imagination.
link

Morirono così


15 commenti :

  1. Ragazzi, non famo scherzi! È morto in Agosto eh!

    RispondiElimina
  2. Aggiungerei che haa fatto anche "La Signora in Rosso"... altra pietra miliare!

    RispondiElimina
  3. "Non guardarmi, non ti sento" e la scena della foto segnaletica

    RispondiElimina
  4. Forse sarò sospettoso io ma ne approfitto per dirvi che tutti quei voti per Anna Marchesini mi sanno di truffa..ma fate voi :D

    RispondiElimina
  5. La signora in rosso mi è parso sempre una cagata immane. Non ho mai capito perchè piaccia tanto, a parte la fregna.
    M. Morandini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ai tempi, un tocco di fregna di quel livello, non si poteva vedere semplicemente cliccando un tasto di computer, ecco il motivo di tale successo. Comunque concordo, il film era davvero una merda.

      Elimina
    2. Invece è un cazzo di film. Certo, non un capolavoro, ma il suo ruolo di commedia brillante lo svolge egregiamente. Wilder, tra l'altro, oltre che protagonista, ne era anche regista.

      Elimina
    3. Ora che mi ci fai pensare, l'unica volta che lo vidi avevo 9 anni, provai solo un grande imbarazzo, ma non ci capì niente. Sarà come vederlo per la prima volta.

      Elimina
  6. Ma nella rosa di agosto non c'è Havelange! BASTARDI!!!!

    RispondiElimina
  7. Noi siamo i creatori della musica, noi siamo i creatori anche dei nostri sogni.

    RispondiElimina
  8. Grande Wilder... mito d'infanzia... però Havelange potevate metterlo in rosa! Ah, giacché mi ci trovo, vedo che avete messo la signorina Akane, grazie, ma potreste recuperare Aimee Spencer (aka Carla Mai), pornostar (e comparsa in Geordie Shore) deceduta a Luglio in circostanze bizzarre/misteriose? Non si sa mai, potrebbe tornare utile anche per Miss Morto...

    RispondiElimina
  9. E' morto quello dei meme su internet.

    RispondiElimina
  10. Frankinstine ma si scrive franchestaine

    RispondiElimina
  11. non riesco a leggere i necrologi da votare, dove stanno? non so scegliere tra cacatua e tigre

    RispondiElimina