venerdì 22 luglio 2016

Bernardo Provenzano (1933-2016)

MILANO, A NORD DELLA MAFIA - Non c'è ancora stata alcuna rivalutazione mediatica di Bernardo Provenzano: ci pensiamo noi. Anche se è davvero scandaloso che dobbiamo essere i soli a farlo, cioè... i media tessono le lodi di qualunque morto famoso. L'hanno fatto perfino con Andreotti, rendetevi conto!

Orbene, dicevamo... Bernardo Provenzano, un uomo che è riuscito laddove molti prima di lui avevano fallito. Ha fatto fessi giudici, sbirri & co. dal 1963 (avete presente quell'anno in cui i Beatles pubblicavano il loro primo album?) al 2006 (ben quarantatré anni!) e nel frattempo non ha mai lesinato nel commissionare omicidi di giudici, sbirri & co., quasi sempre al fianco del grandissimo Riina, del quale Provenzano era una specie di braccio destro con diritto di voce in capitolo.

Ebbene sì, Bernardo Provenzano è morto, i soliti stronzi ne hanno proibito i funerali e nessuno, ma proprio nessuno batte ciglio a riguardo. La protesta si leverà alta a partire da qui: facciamo in modo che si capisca una volta per tutte che un giudice morto non è niente di cui angosciarsi, basta pensare a quante cose losche poteva sapere ma non diceva comunque per questioni politiche, coprendo la verità come fosse il peggior mafioso... ed arriviamo al punto: cos'è un mafioso? In fondo è solamente uno che antepone i propri interessi davanti a quelli della società. E quindi chi, ci chiediamo, può dire in cuor suo di non essere mafioso?

W la Mafia! W la Morte!

link

P.S.: L'autore vuole rivalutare la figura del fu Provenzano solo per timore di ripercussioni da parte di Cosa Nostra.

Morirono così


20 commenti :

  1. Che dire...niente...
    -zepe muto-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. -zepe in versione Carmelo Bene- XD

      Elimina
  2. Va bene non scontentare la mafia, ma almeno un link potevate metterlo.

    RispondiElimina
  3. meglio elogiare Provenzano che uno sfigato di serieA morto x la Sla, doping permettendo...
    ...
    ognuno fà della vita quello che vuole o che riesce...la mafia è un'impresa come può essere Nintendo...

    chi trova onore del DISONORE degli altri non può che ritrovare in questa entità un'ispirazione...
    ciao Provenza...almeno potevi imparare a leggere, ti sei perso PIù DI QUALCOSA

    >_D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Nintendo è una dilettante, uccide solo i quattro neuroni che ci restano.

      Elimina
  4. Brutti codardi, mettete il tag pezzo di merda

    RispondiElimina
  5. Difficile un necro su provenzano, capisco; ma il risultato è al limite inferiore della sufficienza (che si scrive con la i). Squaglietevi nell'acido da soli.

    RispondiElimina
  6. Anche le leccatine ironiche potrebbero avere ripercussioni. Fatelo vincere altrimenti mi sa che siete spacciati

    RispondiElimina
  7. Ciao boss, insegna agli angeli a mandare pizzini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ha già pensato Andreotti...
      -zepe-

      Elimina
  8. Romano Andrea de Cesari24 luglio 2016 04:06

    La nera signora gli ha fatto un'offerta che non ha potuto rifiutare.

    RispondiElimina
  9. Rassomigghia ad andreotti

    RispondiElimina
  10. A foto della prima cuomonione de u zu' benaddo

    RispondiElimina
  11. Schezzoammo pure... ma la vera maffia no sta in sicilia ma a roma co tutti i soldi cca' si continuano a fuottere e danno a cuolpa ai sichighiani.

    RispondiElimina
  12. Ma, hanno usato la porta per fargli la bara?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi stavo giusto chiedendo se nella foto del necro fosse vivo o morto.

      Elimina
  13. U zu' binnu lu chiamavano fu arrestato perche' stava banchettando a cicoria e ricotta mangiata cun li mmano.Appena nato era un bravo raggazzo ,diciamo i suoi primi 3 anni di vita poi conobbe u zu' giulio e divenne mafiuso

    RispondiElimina
  14. Non c'è scritto nel vostro necronomicon ma l'hanno cremato: pensate ora vi state respirando qualche atomo di provenzano. Ecco cos'è quello spiacevole odore di merda.

    RispondiElimina
  15. Dalla foto sembra una personcina tanto a modo...

    RispondiElimina
  16. E' morto perche' nessuno lo ha mai ammazzato.

    RispondiElimina