lunedì 6 giugno 2016

Muhammad Ali (1942-2016)

SCOTTSDALE, AZ, USA -
- Mi pare che qui dentro nessuno ha sentito parlare di Cassius Clay.
- Ha ragione, Cassius Clay era un vero castigo della natura.
- Io non dico che Clay non era bravo, io dico solo che ho smesso di ammirare Cassius Clay quando ha cambiato nome in Muhammad Ali, che stronzata è?
- Aspetta un minuto, aspetta un minuto! Un uomo ha il diritto di cambiarsi il nome, come, quando e con qualsiasi nome vuole, e se un uono decide di farsi chiamare Muhammad Ali, buttanissima miseria questo è un Paese libero, il suo desiderio va rispettato, e quell'uomo va chiamato Muhammad Ali!
- La mamma l'ha chiamato Clay? E io lo chiamo Clay!
- E fai bene.
- Io dico Clay.
- Ma che ne capisci tu.
- Ha ragione, ha ragione, lui sarà sempre Clay per me, non mi frega niente se ha cambiato nome, lui è Clay, è Clay per me, sì, io dico Clay!
Beh, allora sei un quaquaraqua! Già, è morto Cassius Clay, Muhammad Ali o come cazzo si chiamava, uno dei pugili più forti e uno degli atleti più iconici della storia. Ha preso a mazzate un po' tutti, da Frazier (comunque sia uno dei pochissimi ad aver vinto un match contro di lui, ai punti, nel 1971) a Foreman, da Gianni Morandi (che gli ha dedicato pure una canzone) a Superman (ed è ovvio chi ha avuto la peggio), e questi sono solo quelli che conosco io.

Ma passiamo alle stronzate:

- nel '74 pubblicò l'album Ali and His Gang Vs Mr. Tooth Decay, una roba per educare i bambini all'igiene dentale; era previsto un seguito, Ali and His Gang vs. Fat Cat the Dope King, ma tristemente non fu realizzato (in compenso sono ore che fantastico sulla natura dell'argomento trattato).
- partecipò, con un'improponibile capigliatura, a un musical di scarso successo chiamato Buck White (peccato che il filmato duri così poco, sembra bellissimo)
- coverizzò Stand by me.
- come a voler sottolineare la propria modestia, pubblicò la sua autobiografia col titolo The Greatest: My Own Story. Da quest'ultimo fu tratto un film, The Greatest, con Alì nella parte di sé stesso e Borgnine in quella del suo storico manager, Angelo Dundee. Pubblicò persino un album omonimo, che v'invitiamo caldamente ad ascoltare.

Riuscirà a mettere KO anche il neo-defunto Buonanno? Secondo noi .
Joe Frazier è troppo brutto per essere campione. Joe Frazier è troppo stupido per essere campione. Il campione dei massimi deve essere intelligente e grazioso come me!
link

Morirono così


17 commenti :

  1. Sara' stato anche un campione ma per dovere di cronaca bisogna ricordare che era un grandissimo buffone e gradasso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè se lo poteva permettere

      Elimina
    2. Ma rimane un gradasso che se lo poteva permettere.E' durato anche poco perche' gli hanno rotto il culo sul ring.

      Elimina
  2. Era un pallone gonfiato

    RispondiElimina
  3. io lo trovavo simpatico....i suoi assurdi vaneggiamenti erano divertenti dai....oggi abbiamo quel buffone di Kanye west che cerca di imitarlo con risultati disastrosi..
    -zepe-

    RispondiElimina
  4. Se volessimo puntigliare, mancherebbero alcuni dettagli tipo la galera per il rifiuto di andare in Vietnam, le lotte per i diritti civili (la vicinanza a Malcolm X e Luther King), ma tant'è... vi amiamo così...
    passando alle cose serie, l'ultima volta mi avete censurato la segnalazione del cane soccorritore in Cile morto di stenti, ora che mi dite del culturista centenario? http://www.repubblica.it/sport/2016/06/06/foto/india_morto_body_builder_a_104_anni-141406733/1/#1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stiamo "censurando" tutti i commenti che non sono pertinenti con il morto oggetto del necrologio, se dovete fare una segnalazione usate la mail.

      Elimina
    2. Ricevuto forte e chiaro. Vi rispondo qui solo per pigrizia: da quando avete tolto la chat e iniziato a filtrare i commenti avete fatto molta pulizia, ma tutto il divertimento che consisteva nel partecipare al cazzeggio generale ormai manca del tutto. Non potreste provare ad allentare pian piano le manette? Un angolo delle segnalazioni, un voto al necrologio oltre che ai morti in sé, una chat a "invito", oppure dove dovreste avallare voi l'iscrizione. Butto lì due cosette, proprio perché il sito merita, lo humour nero salverà il mondo. Ciao, Paolo

      Elimina
    3. L'angolo delle segnalazioni non sarebbe una cattiva idea..

      Elimina
  5. Era una krantissima testa di kazzo.

    RispondiElimina
  6. Ma perché? Dai... la cosa fantastica e soprattutto divertente di questo sito, era che tutti potevano dire le propria fesseria, spesso incongruente col defunto (a meno di non diventare asfissianti) in piena libertà, un vero sfogo dalla frustrazione, così diventa leggermente serioso.
    Ma per rimanere in tema, secondo me Alì era una bestia, nel senso di stupidotto.

    RispondiElimina
  7. Che invidia! Campione in tutto. Ultimamente anche a preparare la maionese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è davvero cattiva. Comunque l'ha messo in culo a tutti, perché ha sempre fatto finta, come Dante di "Johnny Stecchino".

      Elimina
  8. Andatevi a leggere su wikipedia in cosa crede il gruppo islamico "Nation of islam" a cui il nostro dipartito aveva aderito all'inizio della sua conversione...

    RispondiElimina
  9. Secondo me il recente deceduto Kimbo Slice (necrologizzatelo vi pregooo) gli rompeva il culo ad Alì!!!

    RispondiElimina
  10. http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ali-mortacci-50-anni-match-clay-liston-washington-times-rivela-72554.htm

    RispondiElimina