martedì 10 maggio 2016

Blackjack Mulligan (1942-2016)

FLA, USA - Le morti di Balls Mahoney e Chyna quasi ci facevano scordare che nel nefasto aprile appena passato è morta anche un'altra leggenda della lotta per finta americana: Blackjack Mulligan, uno dei bestioni che hanno fatto la storia della disciplina. Padre di Barry e Kendall Windham, patrigno di I.R.S. e nonno di Bray Wyatt e Bo Dallas, ha combattuto sin dagli anni '60, periodo in cui si scontrò, tra gli altri, anche contro Bruno Sammartino. Nei '70s fece coppia con Blackjack Lanza prima (si chiamavano, pensa te, i Blackjacks) e con Ric Flair poi. Nei primi anni '80 ebbe una faida con l'ancor più enorme di lui André the Giant per poi lottare in team (col monicker dei The Machines) col già menzionato gigante francese ed Ax dei Demolition managerizzati dal capitano Lou Albano. Addio, gringo.

link

Morirono così


3 commenti :

  1. Maggio finora è stato infimo. Se vorrete fare una rosa dovrete recuperare (carta e penna, ragazzi!):
    a)Tom M. Apostol, oscuro matematico americano di origine grec, 92 anni
    b)Philippe Beaupassant, 86, infimo scrittore francese
    c)William Schallert, 93, attore, forse il più decente dei morti fin ora.
    d)Margot Honecker, 89, questa baldrocchia comunista sì, cazzo
    e)Patrick Ekeng, 26, famoso solo per come è morto.
    f)Benito Cocchi, 81, vescovo di Bologna
    g)Isao Tomita, 84, quasi famoso, ma irrinunciabile per dei melomani di bassa lega come voi
    f)Jean-Baptiste Bagaza, 69, presidente del Burkina-Faso.

    Come avete visto non è morto un cazzo di nessuno. Speriamo bene e in bocca al lupo per la fantasiosa rosa che dovrete inventarvi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vogliamo Anonimo in redazione prima di subito.

      Elimina
    2. Quante bestemmie studiando sull'apostol quando ingegneria era una facoltà seria.
      Un apostolo del diavolo, ne ha convertiti più lui al culto satanico che l'intera scena black metal norvegese.

      Elimina