lunedì 25 aprile 2016

IL MORTO DEL 2015

Possiamo dirlo? Possiamo dirlo? Lo diciamo! Difficilmente esisterà su questa terra un essere più cazzuto di Lemmy Kilmister. Ecco: l'abbiamo detto e ce ne prendiamo la responsabilità. Sin dal primo giorno di sondaggio, la vittoria di Lemmy è risultata talmente ovvia che quasi ci scordavamo di incoronarlo quale Morto del 2015. Lemmy raggiunge i Morti dell'Anno che già prima di lui sono riusciti a conquistare l'ambitissimo premio: ogni onore e gloria per tutti i secoli dei secoli. Amen.

P.S. Piccola noticina romantico-sentimentale: Lemmy è il settimo Morto dell'Anno, il che vuol dire che col nostro archivio di morti appestiamo l'internet all'incirca da un settennato: non possiamo che festeggiare l'evento con una bella cavalcata propiziatoria.

Morirono così


10 commenti :

  1. Romano Andrea De Cesari25 aprile 2016 12:57

    Riusciremo ad arrivare al morto del decennio?

    RispondiElimina
  2. Tutti morti di grosso calibro, forse solo Monicelli stona non per valore, sia chiaro, ma per grandezza iconica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lemmy sfigura un po' come Morto dell'Anno...

      Elimina
    2. secondo me meritavano altri come Christopher Lee, B.B King... ha favorito a Lemmy sia morto piu recente (a Dicembre) rispetto agli altri... però vabbè

      Elimina
  3. Viva Germano Mosconi!

    RispondiElimina
  4. Molto bella l'idea dei magnifici sette, bravi!

    RispondiElimina
  5. Mosconi sembra proprio a suo agio a cavallo del cavallo, chissà le bestemmie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cavallo si chiama Gaetano...

      Elimina
  6. Però io non sono riuscito a votare, non ho trovato la sezione specifica né dal telefono né dal pc...sono distrutto...questa non è democrazia...

    RispondiElimina
  7. Considerando che in Itaglia si vota con il culo, questo insipido e irrilevante morto dell'anno non sfigura.

    RispondiElimina