giovedì 24 settembre 2015

Franco Interlenghi (1931-2015)

PONTE MILVIO, ROMA - Dopo aver parlato del grande cinema nostrano del tempo che fu, quello con la "a" maiuscola (il cinemA), tutto pettorali e scazzottate tra semidei, con quale coraggio potremmo ora metterci a scrivere di neorealismo... di Vitelloni, Sciuscià, Vinti e di tutte quelle altre pallosissime esperienze cinematografiche del nostro passato in cui non era contemplato alcun uomo muscolosissimo vestito di stracci? Già: come, indeed?

link

Morirono così


6 commenti :

  1. Mai capito perchè fosse così utilizzato come attore, il mio giudizio è di 1/2 palla, non di più. E io di 1/2 palle me ne intendo.
    Il necro è da 1/2 palla pure lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te non farebbero recitare nemmeno quella stronzata di cinepanettoni alla de sica.

      Elimina
  2. Questo era degno di chiamarsi attore! Non questi quattro coglioni di attorucoli che sforna il grande bordello.... abbiamo in italia attorucoli di merda che ogni giorno dobbiamo sopportare alla rai.Basta non se ne puo' piu'

    RispondiElimina
  3. io me lo ricordo x don camillo...però pensavo fosse morto da anni..(pure questo)

    RispondiElimina
  4. Vola in paradiso Franco...ad insegnare agli angeli a dribblare gli avversari a doppia velocità...

    RispondiElimina
  5. Mariolinoooooo. Che mito :)

    RispondiElimina