mercoledì 1 luglio 2015

Tama (1999-2015)

PREFETTURA DI WAKAYAMA, NIPPONIA - Certo che a questo giro ne abbiamo saltati, di cadaveri eccellenti: il superciccione britannico, il Ken umano, il mago wiccano ed il tizio degli Yes. Tutti degni pretendenti al ruolo di "ultima ruota del carro" nel nostro concorsone mensile. Forse li recupereremo in futuro, forse no. Ma tutti costoro impallidiscono al cospetto di Tama, la gatta capostazione. La sua storia è questa: Tama fu assunta come capostazione/mascotte in una tratta ferroviaria di campagna sull'orlo del fallimento, le fabbricarono un berretto ad hoc, e ne diventò la principale attrattiva turistica, facendo incassare un puzzo di soldi ed arrivando infine a ricoprire la posizione di vice-presidente della linea ferroviaria in questione. I seppur ragguardevoli traguardi lavorativi raggiunti da Tama in vita, però, sono bazzecole rispetto a quanto è riuscita a fare una volta carogna: le hanno dato una promozione postuma (col titolo di eterna capostazione emerita) e, pensate pensate, nel rito funebre (a cui hanno partecipato in tremila) l'hanno elevata al rango di divinità... roba da matti! (Oooops, volevo dire "gatti").

link

Morirono così


12 commenti :

  1. Il tizio degli Yes meritava un po' più di considerazione imho

    RispondiElimina
  2. i nipponici sono dei fottuti idioti inutili

    RispondiElimina
  3. ヴァッファンクーロ!

    RispondiElimina
  4. Non votate la gatta morta.
    Chi non vota Remo Remotti c'ha la mamma gradisca.

    RispondiElimina
  5. -NonSonoUnRobot-2 luglio 2015 17:12

    Io non riesco a capacitarmi del fatto che sullo stesso pianeta in cui vivo io ci siano 3000 persone che partecipano al funerale di un gatto capostazione....

    P.S. come potete non necrologizzare quei quattro personaggioni ???? Sarebbe uno spreco incredibile soprattutto per il trippone britannico

    RispondiElimina
  6. io voglio sapere del magooooooooooooooo e voglio un duello magico tra lui ed Otelma che rappresentino rispettivamente la squadra morti e la squadra vivi

    RispondiElimina
  7. Domani mando il gatto a lavorare, vediamo se la situazione economica migliora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. -NonSonoUnRobot-4 luglio 2015 11:52

      Eh ma non dimenticarti di fargli fare un berretto buffo su misura

      Elimina
    2. Mi raccomando i contributi.

      Elimina
  8. Ciao Tama, ora insegna agli angeli come si fa a intortare degli umani e farsi dare tutto quello che si vuole e alla fine farti annoverare in una lista di loro presunti dei, quando lo sei sempre stata.

    RispondiElimina
  9. Che criminali, l'hanno fatta lavorare fino alla morte!
    I giapponesi non hanno veramente cuore!
    Un gatto capostazione in Italia sarebbe stato in pensione dopo 6 mesi di lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' già tanto se non se la sono mangiata

      Elimina