lunedì 20 aprile 2015

Günter Grass (1927-2015)

LUBECCA, GERMANIA - Ah, è morto pure lo scrittore crucco Günter Grass. Che dire di lui, fumava la pipa, aveva i baffi, portava gli occhiali... non era parente di Jonathan Grass... uhm... 'spè che vado su Wikipedia... allora, ha vinto un Nobel... da ragazzo era un nazista... e basta. Ha scritto tanti libri, tra cui l'unico che ho sentito nominare è Il tamburo di latta, giusto perché c'hanno tratto un film dove il piccolo tamburino era interpretato dal figlio di Heinz Bennent, anche lui nel film e anche lui ex-nazista.

link

Morirono così


20 commenti :

  1. Io glielo dicevo che era troppo grass, ma lui niente.

    RispondiElimina
  2. Chi si firma è perduto20 aprile 2015 16:02

    Ora è tutto grass che cola.

    RispondiElimina
  3. m'anfatti è unto una cifra sto tipo, comunque anche papa ratzinger o mazinger era nella hitlerjugend: HEIL...

    RispondiElimina
  4. Gavrilo Princip20 aprile 2015 18:37

    Grandissimo autore. Il Tamburo di Latta è un capolavoro assoluto e regala alcune delle visioni più grottesche dell'intera letteratura mondiale (del resto il protagonista stesso è un nano deforme bugiardo figlio di puttana pervertito assassino parricida).
    E che bei baffoni pure.
    Heil Gunter.

    RispondiElimina
  5. Perdonate la mia ignoranza ma e' questo il rabbino morto a roma?

    RispondiElimina
  6. Nazista pippaiolo.

    RispondiElimina
  7. ok, adesso galeano?

    RispondiElimina
  8. Co 'sto Galeano (galeno Galeano galeone) mi avete incuriosito, confesso che non lo conoscevo.
    Qualcuno di voi sa dove posso rimediare qualche epub dello scribbachino urugaiano (che a male pena so dove si trova) testè schiattato ? Dice "la trilogia del fuoco".. dice. Mah. Boh.

    RispondiElimina
  9. Necrologhi, avete tolto la mail di contatto, che peccato. Vabbè io Grass non l'ho letto perché ho sempre pensato di non essere all'altezza, tenterò di misurarmi con il tamburo ora che è morto. Noticina: in un certo periodo storico in Germania erano TUTTI nazisti. Sarebbe morto, a parte Toaff e Pirani, anche Livio Forma, voce storica de Il Calcio Minuto per Minuto. Non ve ne fregherà una mazza, ma ve lo volevo dire.

    RispondiElimina
  10. Oggi a te domani a lui dopodomani a voi .Cosi' e' la vita non fatevi illusioni in una bara finirete, divorati da lunghi vermi puzzolenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E prima dell' interramento qualcuno vi freghera' pure i denti d' oro.

      Elimina
  11. Caro il nostro necrofago, l'ignoranza non è una colpa se non di fronte alla giustizia, ma questo necrologio è penoso nella sua pochezza.

    RispondiElimina
  12. Purtroppo una volta sconfitta l'ignoranza e' oramai giunta la vostra morte.

    RispondiElimina
  13. E ricordatevi di morire prima di essere sepolti

    RispondiElimina
  14. Chi si firma è perduto22 aprile 2015 09:28

    Bisogna essere all'altezza del necrologio che si scrive. Non sono mica fiaschi che s'abboffano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cosa dice ? Necrologio e altezza? I necrologi si fanno solo in lunghezza.

      Elimina
    2. Ma vai a caga' negrologo fuori luogo

      Elimina
    3. E in profondita'.

      Elimina
  15. Propongo un minuto di silenzio per i 700 morti naufraghi .
    Perdonate il mio Negrologio fuori luogo ma sentivo di rendere omaggio a quella povera gente invitando tutti voi futuri defunti a redimervi prima di necrologizzare il prossimo cadavere .

    RispondiElimina