sabato 27 dicembre 2014

Giorgio Ardisson (1931-2014)

CERVETERI, ITALIA -
Sean Connery era più alto e più bello di me, ma io lo superavo a karaté
Ci ha lasciato l'attore italiano Giorgio Ardisson, lo "007 italiano", protagonista dei due film (che francamente sento nominare ora per la prima volta), diretti da Sollima (il padre del Sollima di Gomorra), nei quali vestiva i panni dell'agente 3S3 (nientemeno!). Ha inoltre partecipato a svariati film, dagli spaghetti-western alle commedie erotiche: citiamo in particolare El Zorro (giusto perché è stato l'unico Zorro biondo e senza baffi), Ercole al centro della terra (era Teseo) e Giulietta degli spiriti (era il toy-boy della scultrice ninfomane). Ma il film per cui lo ricorderemo forevah è senza dubbio La croce dalle sette pietre (noto anche come Il lupo mannaro contro la camorra), probabilmente il film più brutto mai girato, vero e proprio capolavoro di idiozia; se non l'avete visto, dovete assolutamente vederlo.

link

Morirono così


9 commenti :

  1. Sti spaghettari del western crepano tutti a Cerveteri, forse hanno una convenzione con le pompe funebri del posto.

    RispondiElimina
  2. Più brutto di "Alex l'ariete?", non scherziamo. Questa è una pistola, questa spara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo con la I minuscola27 dicembre 2014 20:37

      Più brutto di Alex l'ariete é francamente improbabile. Dobbiamo assolutamente vederlo!

      Elimina
  3. Avendoli visti, rivisti e soppesati entrambi, francamAnte ritengo La croce dalle sette pietre decisamente peggiore di Alex l'ariete (che vanta comunque una firma prestigiosa)... in ogni caso, una vera merda! :-D

    RispondiElimina
  4. Alex l'Ariete nasceva come film demmerda già nelle intenzioni, per cui sarebbe giusto squalificarlo dalla classifica dei filmi demm.

    RispondiElimina
  5. ma come "il padre del Sollima di Gomorra"? Quello era il Sollima di Sandokan!

    RispondiElimina
  6. Sto guardando "La croce dalle sette pietre", è fantastico!

    RispondiElimina
  7. Incredibile. La Croce delle sette pietre è assolutamente imperdibile. Si stenta a credere che il regista e gli attori non si siano suicidati dopo aver visto il film, nel montaggio definitivo.

    RispondiElimina
  8. Ma chi erano quei dementi che riuscivano a guardarsi il film per intero? Io li guardo anche adesso 30 secondi e cambio canale.

    RispondiElimina