lunedì 4 agosto 2014

Philip Marshak (1934-2014)

L.A., CA, U.S.A. - Neanche il tempo di venire a sapere della sua esistenza che già non esiste più Philip Marshak, che peccato. Certo, bisogna essere dei fan dei film di serie Z come noi per apprezzare roba terribile come Cataclysm ("noto" anche come The Nightmare Never Ends e Satan’s Supper), che è stato poi ri-editato come episodio del ben più famoso Night Train to Terror, film composto da episodi che sembrano fare a gara di bruttezza l'uno con l'altro (il filo conduttore sono Dio e Satana che si raccontano le storie durante un viaggio in treno).

Riportiamo il commento del figlio Darryl, che ci sembra particolarmente significativo:
I just wanted my dad's love, period, and I would do anything for it. I sold drugs for him, made X-rated films with him, became a big Hollywood agent (to make him proud), stole money, hurt people, dropped out of school, all so I could run with him and live his dreams and get the love that I wanted as a kid.
Già, perché Marshak per diverso tempo ha girato anche film zozzi: fra questi ricordiamo Olympic Fever con Ron Jeremy, Dracula sucks con Jamie Gillis, John Leslie e John Holmes e Intimate Lessons, fra gli altri.

A proposito, vale la pena di soffermarsi su Olympic Fever: la storia narra di una squadra di nuotatrici che scoprono che bere sperma, grazie alle proteine ivi contenute, aumenta di molto le loro prestazioni nuotatorie, così iniziano a fare pompini a iosa ai propri allenatori; Ron Jeremy (che proprio sul set di quel film guadagnerà il nomignolo "The Hedgehog") è l'allenatore della squadra russa e in questo film si esibisce per la prima volta nel numero del leccarsi il cazzo da solo, a scopo dimostrativo per le sue atlete, si capisce. Oltretutto, per chi se lo fosse visto con l'audio, sfoggia un ridicolo accento russo che, stando ai suoi racconti (che puzzano di stronzata), sarebbe stato fonte d'ispirazione per Robin Williams in Mosca a New York dell'appena defunto Paul Mazursky:
I was hanging out with Robin Williams and Sam Kinison at Cafe Campus in uptown New York, and Robin had just done Moscow on the Hudson. And we were sitting around this table having a bite, and we were talking about porn films, and Robin goes, 'Yeah, I saw your film Olympic Fever.' I said, 'I know you saw that film, because that's how you did the research to have your accent perfect in the Russian movie.' He goes, 'Thank god, Ron, I'm telling you if it wasn't for you, I never would have had that accent right.'
link

Morirono così


1 commento :

  1. Scommetto che mentre l' hanno fotografato stava pensando: "Se riesco ad autospompinarmi anch' io divento famoso". Non c'e' riuscito.

    RispondiElimina