giovedì 7 agosto 2014

Natale Tulli (19XX-2014)

ROMA, KAPUT MUNDI - No, dai! Natale Tulli, no! Mi sento come quando è morto Bernabucci, ovvero fondamentalmente non me ne sbatte un beneamato, ma mi provoca anche un brividino di tristezza sapere che l'ennesimo caratterista de borgata se n'è annato affanculo ner monno dei ppiù. Oltre ad alcune comparsate in kolossal storici tipo Barabba e Cleopatra e a fare la controfigura di Burt Lancaster ne Il gattopardo (a suo dire, c'avevano una somiglianza straordinaria... mah!), ha recitato, sempre in ruoli marginali che più marginali non si può, in vere e proprie pietre miliari del cinema italiano: I due marescialli, Il sorpasso, Terzo canale - Avventura a Montecarlo (accidenti, mai avrei pensato che potesse esistere un musicarello con pezzi dei Trip!), Fellini Satyricon, Dramma della gelosia - Tutti i particolari in cronaca, La collina degli stivali, Roma, Amarcord, Il casinista, Fracchia la belva umana, Paulo Roberto Cotechiño centravanti di sfondamento, Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio, Mezzo destro mezzo sinistro - 2 calciatori senza pallone, Rimini Rimini e Fratelli d'Italia. Salutiamo con il dovuto rispetto un uomo che wikipedia definisce così:
I ruoli interpretati dall'attore sono sempre stati personaggi abbastanza comuni che necessitavano di una forza marcata accompagnata spesso dall'ignoranza e dal turpiloquio.
link

Morirono così


3 commenti :

  1. Quest' anno Natale e' arrivato in anticipo.

    RispondiElimina
  2. Più che arrivato direi andato...

    RispondiElimina
  3. Aveva dei figli ?

    RispondiElimina