mercoledì 20 agosto 2014

Charles Barsotti (1933-2014)

KANSAS CITY, MISSOURI, STATI UNITI D'AMERICA - Negli Stati Uniti oltre alle strisce vanno un sacco anche i vignettisti che non devono commentare per forza in modo più o meno sagace il fatto più importante della giornata, a volte possono semplicemente concentrarsi su altro.

Charles Barsotti era uno di questi: vignettista per il New Yorker, trattava argomenti come religione, cose senza senso, altre cose a caso e piccoli cani. Proprio quest'ultimi piacevano un sacco al papà di Snoopy Charles Schulz, che nel '90 gli mandò una letterina di complimenti.

Barsotti ogni tanto qualche vignetta sulla politica la faceva e per combattere la guerra del Vietnam nel 1972 si candidò con i Democratici, dichiarando però
You can vote for me as a protest against the war if you want to' kind of thing. Roughly I got about 30 percent of the vote, and it's very rough because I tried to put all that behind me as quickly as possible. I love politics but I don't like politicians. This sounds awful, but you can't [be a politician] and be a cartoonist.
Finita la breve carriera politica riprese a disegnare finché il fatto della giornata fu un tumore ne suo cervello.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento