giovedì 20 marzo 2014

Robert Ashley (1930-2014)

ANN ARBOR, MICHIGAN -
I was interested in opera and it seemed to me that the only possible theatre for contemporary opera would be television. So I started working towards a kind of television kind of opera.
La prima cosa che viene in mente, pensando al qui morto Robert Ashley, è come cacchio abbia fatto nei primi anni '80 a convincere i dirigenti dei network che trasmettere 'ste cose sarebbe stato vantaggioso per gli ascolti... ma d'altronde erano altri tempi e anche da noi andavano in onda robe particolari (poi, si sa, siamo andati di Bene in peggio). Robert Ashley, dicevamo, compositore che ha fatto della sperimentazione (è stato tra i pionieri dell'elettronica) e dei nuovi media (la televisione, come già detto, su tutti) applicati alla musica operistica i suoi punti forti, è deceduto nel Michigan. Tra le altre cose, ha anche pubblicato un album per l'italiana Cramps, etichetta che non ci stancheremo mai di ringraziare per tutto ciò che ha fatto per la cultura musicale dello stivale.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento