giovedì 20 febbraio 2014

Remo Capitani (1927-2014)

ROMA, CINECITTÀ -
Questo mi è nuovo, non l'ho mai picchiato prima
Questo mi è nuovo, non l'ho mai necrologizzato prima. Non picchierà più nessuno Remo Capitani, caratterista romano comparso in innumerevoli western, quasi sempre accreditato come Ray O'Connor (Uccidi o muori, Dio perdona... io no!, Sapevano solo uccidere, ...E venne il tempo di uccidere, Vendetta per vendetta, Oggi a me... domani a te!, Scorrete lacrime... disse lo sceriffo, I quattro dell'Ave Maria contro lo Spirito Santo, W Django!, Django il bastardo, Django il violento, Django la sporcacciona, I vendicatori dell'Ostia Sconsacrata, Spirito Santo e le 5 magnifiche canaglie, etc), ma ovviamente noi lo ricordiamo principalmente per aver interpretato lo sfortunato bandito Mezcal in Lo chiamavano Trinità. Ma Capitani non ha fatto solo western, anche commedie erotiche all'italiana: fra queste segnaliamo il promettente Fra Tazio da Velletri (toh, c'era anche Glauco Onorato), nel quale Capitani interpretava proprio Fra Tazio, il prete zozzone protagonista dell'allegra vicenda.

link

Morirono così


1 commento :

  1. Ooooh, era ora! Adesso che Remo ha avuto giustizia veniamo a noi, caro necrologizzatore cinematografico: avrai visto Pranzo di Ferragosto e Gianni e le donne... è schiattata la vecchia, lo vogliamo dire?! Quella tenera, adorabile vecchietta.... Valeriona!

    RispondiElimina