domenica 12 gennaio 2014

Umberto Panini (1930-2013)

MODENA, EMILIA ROMAGNA, ITALIA - Salutiamo l'ultimo dei fratelli Panini, creatore di un colosso dell'editoria italiana a cui tra fumetti e soprattutto figurine nessun italiano è mai riuscito a scappare.

In particolare Umberto fu la mente meccanica della combriccola dei Panini, lo richiamò dal Venezuela il fratello Giuseppe che gli disse:
L'America è qua!
così Umberto iniziò a inventare macchinari per l'azienda fino a creare il suo capolavoro, la "Fifimatic", un aggeggio capace di imbustare le figurine automaticamente. Una rivoluzione per l'epoca che permise alla Panini di diventare la numero uno tra quegli spacciatori che offrivano figurine drogate davanti alle scuole elementari.

Ad ogni modo Umberto Panini era anche un appassionato di formaggi e macchine sportive e riuscì a unire le sue passioni iniziando a produrre Parmigiano Reggiano e creando un museo delle Maserati nella sua azienda agricola.

link

Morirono così


3 commenti :

  1. Uuuhhh le figurine! con quel bel profumo di colla!!
    *____*

    RispondiElimina
  2. Io sono stata nella sua azienda di parmigiano e oltre ad avere miliardi in parmigiano appunto, ha pure miliardi in trattori, auto, moto, sidecar e biciclette d'epoca. E non ci offerì neanche una figurina, il taccagno.

    RispondiElimina
  3. Secondo me è stato Topolino a portargli sfiga

    RispondiElimina