mercoledì 22 gennaio 2014

Phil Everly (1939-2014)

BURBANK, LOS ANGELES - "Don Everly? Buonasera, purtroppo sono qui per portarle spiacevoli notizie: suo fratello Phil è morto. Si trovi qualcun altro con cui cantare." Eh sì, è da qualche giorno che volevamo dare la notizia a Don ma finora non ce l'eravamo ancora sentita. I fratelli Everly erano specializzati nell'armonizzare le loro voci nelle cosiddette "close harmonies", una roba che voi stupidi lettori non potreste capire neanche dopo mille spiegazioni, ma che è stata d'importanza fondamentale nello sviluppo della musica pop del secolo da poco passato. Basti pensare all'abuso che ne hanno fatto (tra gli altri centomilamila) Beatles, Beach Boys, Simon & Garfunkel, CSN&Y, Bee Gees, potrei continuare foreverly*... nella fattispecie, gli Everly sfruttavano soprattutto gli intervalli di terza maggiore che come ben si sa, complici la vicinanza delle note e l'occasionale battimento, riempiono il mondo di tanta ta-tanta felicità (ma che bestia sono a parlare di battimento con delle scimmie come voi?). Beh, insomma per farla breve, sono stati tra i primi ad essere introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame (premiati tra l'altro da Neil Young), sono stati insigniti di una stella sulla Hollywood Walk of Fame, la Gibson ha prodotto una chitarra col loro nome, cos'altro devono fare due fratellini per un po' di meritato rispetto? Ascoltiamoci qualche loro canzone, .

link

*foreverly: album di Billie Joe+Norah, edito un paio di mesi fa, sorta di remake del loro secondo disco Songs our daddy taught us.

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento