giovedì 26 dicembre 2013

Mark "Chopper" Read (1954-2013)

MELBOURNE, AUSTRALIA -
I once met a man who was paranoid about dying, so i shot him.
Diamo l'estremo saluto a Mark Brandon Read, per gli amici Chopper, supercriminale australiano. Forse alcuni di voi avranno visto il film che ne narra le gesta (chiamato per l'appunto Chopper), forse no, fatto sta che oggi piangiamo un grande uomo: un uomo che, nel periodo compreso dai 20 ai 38 anni di età, ha vissuto a piede libero soltanto per 13 mesi. La sua fedina penale era farcita di qualunque crimine immaginabile ed era un esperto torturatore: la sua specialità era il mai fuori moda taglio delle dita. Per provare a comprendere la follia insita in quest'uomo, vi basterà sapere che una volta, per riuscire ad essere momentaneamente trasferito di reparto, si fece tagliare entrambe le orecchie dal compagno di cella.

Ha scritto un sacco di libri: autobiografie, romanzi ed un mai edito libro per bambini dal titolo Hooky lo storpio, ha inoltre pubblicato un album rap (gangsta rap duro e puro, non quella merda da poser del cazzo), Interview with a Madman, ed in suo onore è stata creata la birra Chopper Heavy. Ci mancherà.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento