sabato 11 maggio 2013

Zia Fariduddin Dagar (1932-2013)

PANVEL, NAVI MUMBAI, MAHARASHTRA, INDIA - Diciamo addio al maestro Zia Fariduddin Dagar, uno dei più grandi musicisti che l'India abbia mai avuto; maestro dei microtoni e del canto dhupra, aveva girato il mondo guadagnando onore e gloria. Il sempre disponibile Dagar non era però solo un maestro, gli volevamo bene, era come una Zia per noi.

link

Morirono così


9 commenti :

  1. Gli e' andata bene, l' altro Zia, quello pakistano, l' hanno tirato giu' con un missile.

    RispondiElimina
  2. ahahahahah!! zia...

    RispondiElimina
  3. Levate sto' brutto

    RispondiElimina
  4. Zia, la sfida della magia13 maggio 2013 12:52

    E così tu mi sfidi ad imitare Zia!

    RispondiElimina
  5. mmmazzalo che stronzate che cantava!

    RispondiElimina
  6. "quanno te more mamma, sò cazzi" diceva Alberto Sordi. Certo che quanno te more Zia, non puoi fa' paragoni,

    RispondiElimina
  7. MINGHIA KE CATAPLASMA. ARTISTA? MA VAFFANCULO VA'.

    RispondiElimina
  8. Ma non e' il fratello di lutring?

    RispondiElimina