venerdì 31 maggio 2013

Nino Bibbia (1922-2013)

SAINT MORITZ, SVIZZERA - Così accoglie la notizia il caro vecchio Skeletor all'annuncio della scomparsa del novantenne Nino, che di skeleton fu campione italiano, ma anche tre volte campione mondiale e vinse un oro durante le Olimpiadi Invernali del 1948.

Nino, che era solito giurare su se stesso, nella vita faceva il fruttivendolo e di sport invernali si dilettava nel tempo libero. Il suo successo durante le olimpiadi del '48 fece incazzare tutti gli altri concorrenti che invece non facevano altro che allenarsi dalla mattina alla sera. La rabbia era tanta, ma così tanta che eliminarono addirittura lo skeleton dalle competizioni olimpiche, preferendogli il bob, convinti di mantenere l'egemonia del titolo tra i soliti nomi. Sarebbe poi toccato a John Candy e la squadra giamaicana distruggere l'oligopolio olimpico, ma questa è un'altra storia.

link

Morirono così


1 commento :

  1. Era un genio. Quello che diceva sullo Skeleton era Vangelo.

    RispondiElimina