giovedì 11 aprile 2013

Regina Bianchi (1921-2013)

ROMA CAPITALE, ITALIA - Alfiere nero mangia Regina Bianchi, scacco matto! E' con questo colpo di scena che cala il sipario sulla grandissima attrice (quasi) omonima di un pezzo degli scacchi. Lanciata da Eduardo (indimenticabile la sua Filomena Marturano, ruolo già interpretato dalla di lui sorella Titina), Regina Bianchi ha passato quasi tutta la sua esistenza a teatro, non snobbando però (come invece fanno un sacco di attori di teatro) il grande schermo. Possiamo ammirarla ne Il giudizio universale di De Sica, I giorni contati di Elio Petri, Kaos dei fratelli Taviani ed in alcune cacate obbrobriose con Mario Merola e Nino D'Angelo.

Comunque sia, Regina (come già abbiamo accennato) ha vissuto per il teatro quindi, anche se non siamo ferratissimi in materia, è di questo che dobbiamo parlare. C'è chi racconta, pensate un po', che prima delle riprese della versione televisiva di Filomena Marturano, Eduardo le disse:
Regì, guarda che poi questo Titina se lo guarda.
A parte il fatto che "guarda che se lo guarda" non si può proprio sentire (scusa, Eduà), ma non è questo il punto... il fatto è che tanta fu la tensione emotiva della recitazione che Regina svenne subito dopo il primo atto. A voi indovinare tra le braccia di chi.

link

Morirono così


5 commenti :

  1. Immensa attrice, non dovevi morire tu ,con tante attricette da strapazzo sei andata a morire proprio tu?

    RispondiElimina
  2. Beh' certo che quelle cagate non doveva farle insieme al merolo

    RispondiElimina
  3. Tutti i compagni di squadra di "Lezioni Di Analisi Matematica" ti ringraziano per i 10 punti.

    RispondiElimina
  4. Eduardo lancerà mille strali da lassù, però la Filumena Marturano della ben meno talentuosa ed odiosissima Loren, le ha superate entrambe... bestemmia!
    Comunque grande Regina.

    RispondiElimina
  5. SERENATA CALIBRO 910 febbraio 2017 15:45

    Addio, Regina.

    RispondiElimina