domenica 31 marzo 2013

Ratón (2001-2013)

SUECA, SPAGNA -
He is a killer. He is lazy, he doesn't want to participate. He does his own thing, waiting for somebody to make a mistake. And then when he gets you, he wallops you, and he doesn't let up.
Guardatelo, che faccia incazzata. Forse era risentito per il nome che gli avevano affibiato, Ratòn, ovverosia "Topo" (in Spagna con lo stesso termine è chiamato il mouse), così ha cominciato ad ammazzare la gente, e ha funzionato: hanno iniziato a dargli nomi più fighi, tipo "il toro assassino", "il toro sanguinario" e "il terribile Ratòn", che c'ha sempre Ratòn in mezzo, ma almeno è terribile.

Figlio del toro Caracol e della mucca Fusilera, Ratòn aveva all'attivo un body count di tre persone, più una trentina di feriti; non erano toreri, ma normali imbecilli che s'introducevano nelle arene dove el toro asesino veniva lasciato libero d'incornare cristiani, a volte provocandone la morte.

A Ratòn hanno dedicato un gioco per smartphone chiamato Bull Mouse, che andremo tosto a scaricarci (se è gratis). Il suo proprietario, tal Gregorio de Jesús, che in passato aveva cercato invano di farlo clonare, in seguito al decesso dell'animale ha dichiarato che il corpo sarà impagliato ed esposto al pubblico nella sua città natale, Sueca, termine che in portoghese, ci teniamo a farvelo sapere, significa femmina svedese.

link

Morirono così


5 commenti :

  1. Grandissimo Ratòn!!! Il vero outsider per il titolo di marzo!!!

    RispondiElimina
  2. ay caramba que suecas!!

    RispondiElimina
  3. Vai Ratòn! Insegna agli angeli a prendere in **** un ***** smisurato!

    RispondiElimina
  4. Chi si scopa il toro si becca anche le corna.

    RispondiElimina
  5. arriba arriba el toro asesino!

    RispondiElimina