giovedì 21 marzo 2013

Dirk Coetzee (1945-2013)

PRETORIA, SUDAFRICA - Due erano le debolezze di Dirk Coetzee: l'ultraviolenza e lo zucchero. Coetzee non riusciva a frenare questi due viziucci, così nel Sudafrica dell'apartheid si dava allegramente al pestaggio selvaggio, picchiando a morte specialmente gli attivisti per la parità razziale come Sizwe Khondile e Griffiths Mxenge.

Graziato dall'amnistia del 1997, non ha mai rivelato dove ha seppellito Khondile, in compenso un cancro e il diabete l'hanno portato a un collasso renale, togliendocelo dalle palle.

link

Morirono così


3 commenti :

  1. Bene, siamo felici che questo pezzo di merda sia morto, e questa felicità dovrebbe appartenere alle persone civili. Adesso invece attendiamo l'arrivo dei commenti dei suprematisti bianchi che diranno che faceva bene.

    RispondiElimina
  2. Sti Coetzee che fetente sto africano

    RispondiElimina