martedì 22 gennaio 2013

Sanivalati Laulau (1953-2012)

NAWAKA VILLAGE, FIJI - È un periodo di puro fermento nelle nostre isole preferite: ogni minuto in redazione arriva un aggiornamento che, guarda caso, ha a che fare con la terra di Ovini Bokini. Se qualcuno si fosse distratto, il governo provvisorio del perfido Bananarama che detronizzò il nostro amato Ratu per volere dello stesso malvagio dittatore è finito: si è aperto quindi un periodo di consultazioni che porterà a nuove elezioni e a una nuova costituzione nel 2014. Già si sollevano però voci di accademici che criticano le limitazioni e gli eccessivi poteri delle forze di polizia volute dal bieco commodoro Bananarama.

D'altra parte comincia un periodo importante per quel che riguarda la politica estera: non a caso il commodoro proprio oggi ha incontrato il capo degli affari esteri cinesi Maj-Gen Lihu, che ha promesso un impegno della Cina nel sostenere le forze militari figiane e le spese per la costruzione di nuove infrastrutture. Anche le Isole Salomone non restano a guardare e, pur vivendo in estrema povertà (sostenute economicamente quasi interamente dall'Australia), dicono la loro sulla nuova costituzione figiana, criticando la presenza di associazioni non governative in parlamento e promettendo di trasferire l'alto numero di medici salomoniani laureati a Cuba nelle Fiji.

C'è quindi grande aspettativa e quest'anno sarà importantissimo per determinare cosa succederà lì giù; sicuramente una situazione politica più serena favorirà gli investimenti del cinema di Bollywood che proprio nelle Fiji ha prodotto recentemente il suo blockbuster Table n°21 e permetterà di affrontare la minaccia delle alghe maleodoranti, che per colpa dei cambiamenti climatici stanno invadendo le coste.

A tutto questo si aggiunge poi la morte di Sanivalati Laulau, campione di rugby, giocatore prima e allenatore poi della Nazionale figiana. Nonostante la sua onorata carriera, nessun dirigente della Fijian Rugby Union (FRU) si è presentato al funerale di Laulau sollevando un forte malcontento tra gli abitanti del villaggio Nawaka che ha sempre supportato il FRU e che in passato ha fatto collette per comprare i biglietti delle partite d'oltreoceano della nazionale.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento