venerdì 18 gennaio 2013

Patrick Plaine (1942-2012)

LE STRADE DI FRANCIA - Facciamo un'operazione estrema di recupero direttamente dal 2012 per aggiungere Trattore alle cause di morte, proprio il mezzo agricolo che ha posto fine all'esistenza di Patrick Plaine, impiegato delle poste e amante del ciclismo turistico.

Plaine era solito riempire il proprio tempo libero con randonnée (escursioni) che lo portavano su tutti i percorsi più famosi di Francia. Ricordiamo, tra i tanti, il record ancora imbattuto (ma non era ciclismo turistico?) nel '78 del Tour de France randonnéur, compiuto in soli 13 giorni e 9 ore.

Poi successe qualcosa: Patrick riuscì a ottenere la pensione minima e decise di vivere per sempre in giro in bicicletta: disegnò nuovi percorsi, affrontò nuove strade in tutta Europa dormendo all'addiaccio e mangiando solo ciò che gli veniva offerto o preso dal supermercato, in pratica era sempre in bici.

Con una media di 40.000 chilometri all'anno il defunto Plaine nella sua vita ha scollinato 3800 colline e percorso 1.700.000 chilometri in bici. Dotato di un certo ascetismo, in questo filmato lo vediamo mentre toglie una rana schiacciata dalla strada dicendo qualcosa tipo che non vuole che sia schiacciata un'altra volta.

Proprio in memoria di questo suo nobile gesto verso l'animale simbolo della gastronomia francese l'uomo a bordo del trattore lo ha investito una sola volta.

link

Morirono così


1 commento :

  1. Diciamo che con un trattore, una volta basta e avanza, per scrostarlo da terra hanno dovuto usare la carta assorbente.

    RispondiElimina