lunedì 12 novembre 2012

Donald Moeller (1950-2012)

SIOUX FALLS, SOUTH DAKOTA, USA - Mi dispiace bambini, quest'anno non ci sarà nessun Natale: hanno ammazzato Santa Claus! Eh, lo so, che tristezza! Babbo Natale, al secolo Donald Moeller, è stato ucciso qualche giorno fa dallo stato del Sud Dakota, vediamo come mai.

Come mai
Era il 1990, l'anno di Mamma ho perso l'aereo e Vattene amore (oppure, l'anno di Cuore Selvaggio e Bring Your Daughter... to the Slaughter): Babbo Natale quel giorno rapì una bambina di ben nove anni, la piccola Becky O'Connell, da un alimentari nel quale si trovava per comprare delle caramelle, poi la portò in riva al fiume dove la stuprò e poi la sgozzò. Lui si è professato innocente per almeno vent'anni, salvo poi ammettere tutto quando ormai non c'era più speranza di rinvii, ricorsi e clemenze varie; d'altronde sul corpicino della povera vittima c'era il suo sperma, come poteva essere stato qualcun'altro?

HO! HO! HO!
Quando il boia gli ha chiesto se avesse qualcosa da dire prima di schiattare, Babbo Natale ha risposto:
No, sir.
salvo poi dire, riferendosi al vociare che sentiva dall'invisibile "platea":
They're my fan club?
Beh, non proprio: erano gli assolutamente-non-bifolchi-genitori (vabbè, lei è Al Bano!) della bambina, che aspettavano da più di vent'anni questo momento.

Sei stato cattivo, per te solo carbone
Ma no, anche se sarebbe stato divertente. Babbo Natale evidentemente non pensava avrebbe fatto colazione all'inferno, così ha deciso di prepararsi prima: ha ordinato uova strapazzate, sasizza, dei Tater Tots, che non ho ben capito che cazzo sono, e un caffè americano.

link

Morirono così


6 commenti :

  1. i tater tots non sono nient'altro che delle normalissime crocchette di patate... sono solamente rinomate perchè sono in circolazione da una vita e perchè sono ultracroccanti...

    RispondiElimina
  2. io vi odio! sono in ufficio e su Al bano stavo capottando dalla sedia...

    RispondiElimina
  3. ...e giustamente ha preso un caffè nel tentativo di rimanere sveglio

    RispondiElimina
  4. non mi dispiace affatto che sia morto. anzi, dovevano giustiziarlo prima: a che scopo far gravare sullo stato il vitto di un mostro simile, quando sai che lo farai schiattare? io ai pedofili comminerei la pena di morte senza dubbio, perchè la castrazione chimica secondo me li rende frustrati in quanto impotenti e quindi potenzialmente idonei a commettere altri crimini violenti.

    RispondiElimina
  5. Se fossi stato al vostro posto ma al vostro posto non ci so stare.

    RispondiElimina