sabato 6 ottobre 2012

Mario Pincherle (1919-2012)

BIENTINA (PI), ITALIA - Dunque... Mario Pincherle... Mario Pincherle... Mario Pincherle... da dove cominciare? Possiamo innanzitutto affermare che Mario Pincherle era uno pseudoscienziato (qualunque cosa significhi). Ma passiamo ad elencare le sue teorie più o meno bislacche (cut-uppando a cazzo di cane da wikipedia e dal suo sito ufficiale):

LA PIRAMIDE DI CHEOPE E LO ZED
La piramide di Cheope non è altro che la protezione e lo scudo per la torre Zed. Lo Zed non è stato costruito dagli egiziani, ma dagli atlantidei. Non è mai esistito un faraone di nome Cheope, tale nome in realtà significa "mangiatoia", o "culla" del divino. Quando la Torre sarà di nuovo eretta e la terra, nuovamente purificata, si riammanterà di fiori e di novelli frutti, allora io riapparirò, Signore di Vita, e grande sarà il mio splendore al centro della mirabile armonia in questo giorno di rinascita.

LO ZED E LE SENSAZIONI SPAZIO-TEMPORALI
Il Dott. Maurizio Pincherle dell'Unità Operativa Neuropsichiatria Infantile ASUR Marche Z.9 Macerata [il figlio, ndr], volendo approfondire le sensazioni che Mario Pincherle e altri hanno provato e descritto una volta sdraiati nel sarcofago all'interno dello Zed, durante una puntata della trasmissione Voyager, ha analizzato l'attività encefalica all'interno dello stesso, scoprendo che avviene un fenomeno di diffusione delle onde alfa verso le aree frontali. Il medesimo fenomeno si registra in soggetti, come alcuni veggenti (v. esperienze di registrazione EEG da parte di alcune équipes francesi ed italiane effettuate a Medjugorje), o durante Meditazione, Trance, Qigong, Estasi mistica e nel corso di fenomeni estatici spontanei ed imprevedibili, caratterizzati anche da alterazione della percezione sensoriale-sensitiva, che possono essere ragionevolmente collegati e ricondotti a modificazioni sconosciute ed incomprensibili dal punto di vista ezio-patogenetico della funzionalità cerebrale.

GLI ARCHETIPI
Gli archetipi sono "atomi" funzionali di pensiero che permettono la strutturazione di forme a cui corrisponde una ben precisa funzione. Gli archetipi vengono individuati in numero di ventidue, non uno di più né uno di meno. Ognuno di questi "mattoni" di pensiero permette di identificare veramente, ed univocamente, le forme nella materia. Ecco che diventa possibile capire cosa accomuna la bottiglia, il bicchiere e le mani disposte a coppa: la funzione di contenere un liquido. L'asino e il cane possono smettere di litigare su cosa sia più importante tra il fieno e l'osso, poiché nella funzione del loro nutrimento le due forme si unificano.

L'ORO GRANULATO
Pincherle ha realizzato diversi gioielli in oro granulato utilizzando l'antica tecnica. Per capire gli ori granulati bisogna sfatare un luogo comune: la civiltà etrusca; dalle ricerche e attraverso gli studi effettuati da Pincherle, si è concluso che etruschi [sic] non erano in grado di riprodurre l'oro granulato, ma che se lo procuravano rubandolo o strappandolo ai popoli vinti. I gioielli appartenevano infatti all'epoca di Saragon di Accadia, il re dai cento nomi e alla civiltà minoica; e, di furto in furto, di arrembaggio in arrembaggio, di padre in figlio, sono giunti fino a noi e noi, che li chiamiamo "ori granulati etruschi", dovremmo invece chiamarli ori rubati. Il pensiero perfetto del "Re Vero" è simbolizzato dalla perfezione dei gioielli in oro granulato. Soltanto dalla perfezione del pensiero del "Messia che ritorna" poté scaturire la "creazione perfetta" dell' Oricalco. E' lui il vero inventore del "calco dei ritorni", è lui, l'"El dorado".

CONCLUSIONI
Mah, sarà... ma anche leggendole per intero non è che ci si riesca a capire 'na mazza: provateci e ne riparliamo! Comunque sia, tra tutte le perle di saggezza che il Pincherle ci ha lasciato, la migliore è senz'altro la didascalia situata sotto il suo faccione nella sua homepage, che merita giusta menzione:
Dal suo legame con l'universo, ci chiarisce l'unità del Femminile e dal Maschile, in maniera reale, di un Dio Semplice alla portata di Tutti.
E, mentre la perplessità continua ad aumentare a dismisura, vi salutiamo con la promessa di un impegno concreto: la Torre sarà di nuovo eretta!

link

Morirono così


13 commenti :

  1. Uno stramboide molto anziano è passato a miglior vita. Coincidenza? Caso? Noi di Voyager, pensiamo di no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà stato ucciso da quelli del NWO sezione di Pisa con qualche scia chimica...e vedrai lo scoop andrà in onda su Mistero ;)

      Elimina
  2. Un ricettacolo di cazzate... che si ficcasse lo Zed su per il culo...

    RispondiElimina
  3. I lettori toscani converranno che in quanto pisano è normale che sia stato un personaggio un po' bislacco...

    RispondiElimina
  4. Veramente era nato a Bologna da famiglia ebraica d'origine anconetana. In provincia di Pisa è venuto a vivere in tarda età solo per degli studi. Non aveva niente né di pisano né di toscano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uguale... gli avrà fatto male l'aria di Ghezzano...

      Elimina
  5. Se non avessi dato una tesi di laurea che in parte si basava sulla granulazione etrusca mi verrebbe persino da ridere.
    Le cavolate dette sulla materia sono però eccessive.

    RispondiElimina
  6. Questa motocicletta di chi è?
    È un chopper, piccola.
    Sì, questo chopper di chi è?
    Di Zed.
    Chi è Zed?
    Zed è morto piccola, Zed è morto...

    RispondiElimina
  7. Roberto Giacobbo10 ottobre 2012 00:16

    Chi era veramente Mario Picherle? Da dove discendeva la sua immensa conoscenza? Era forse stato in contatto con entità aliene discendenti da atlantide?
    Noi di Voyager abbiamo indagato a lungo ma in realta, forse, non lo sapremo mai...!

    Comunque Onore a lui! Ci ha lasciato una montagna di vaccate talmente enorme che ci potrò tirare fuori una puntata alla settimana finchè campo! E in culo alla crisi!

    Ma adesso continuiamo con la prossima inchiesta di voyager, si, ma tra un attimo, dopo la pubblicità!!

    RispondiElimina
  8. mmmhhh eeew eeeuummmmhhhescesc io odio la pseudoscienza mmmhhh!!!

    RispondiElimina
  9. Quale pseudoscienza ? Quella del Cicap o quella di Pincherle ( Ingegnere ) ?

    RispondiElimina
  10. l'Uomo si scervella a trovare soluzioni adogni cosa come ua natura
    ma ricordate che: Betai i puri e semplici di Cuore
    nun vuol dire beati gli ignoranti ma bensì che crede nei misteri/doni dell'Altissimo senza farsi troppe domande umaneinfluenzabilissime dal demonio "biricchino" qui nel nostro persorso di Vita Terrena.

    RispondiElimina
  11. Tutte le torri si ergono, con un po' di viagra.

    RispondiElimina