sabato 11 agosto 2012

Mel Stuart (1928-2012)

BEVERLY HILLS, NOI SIAMO QUELLI DI BEVERLY HILLS, CALIFORNIA, USA -
Ladies and gentlemen
Boys and girls:
The Chocolate Factory

Hold your breath
Make a wish
Count to three
Il tizio che vedete in mezzo agli Umpa Lumpa (che carini, ne voglio uno adesso!) è Mel Stuart, neo-defunto regista americano che verrà ricordato esclusivamente per aver diretto l'immortale capolavoro Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato (da non confondere con l'inguardabile cacata di Tim Burton). L'iniziativa di realizzare la pellicola partì proprio di Stuart: un bel giorno sua figlia Madeline (è la bambina che ha scartato "almeno 100" barrette) gli chiese "Papà, tu che sei regista, perché non fai un film su questo libro per bambini che ho appena letto?" e lui, invece di rispondere "Poi vediamo", disse "Ok!". Riuscì a farsi finanziare da una compagnia americana che produceva dolciumi, la quale, presto ribattezzata The Willy Wonka Candy Company (esiste tuttora, ma è della Nestlé), prevedeva di fare un sacco di soldi vendendo delle vere Wonka Bar (tra l'altro, fu proprio questo il motivo per cui il film fu chiamato "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato" e non "Charlie e la fabbrica di cioccolato", come il libro).

Forse a nessuno frega un cazzo che...
Per motivi economici il film fu girato in Germania, ma i produttori, a causa della tragica eredità del nazismo, fecero fatica a trovare nel paese abbastanza nanetti per interpretare gli Umpa Lumpa, così dovettero andare a prenderli dall'estero; inoltre la maggior parte di loro non parlava una parola d'inglese, per cui durante le scene musicali molti si limitavano a muovere le labbra.
Oh, who can take tomorrow
Dip it in a dream
Separate the sorrow and collect up all the cream
The Candy Man
Oh, the Candy Man can
The Candy Man can
'Cause he mixes it with love
And makes the world taste good
link

Morirono così


8 commenti :

  1. Ok...adesso rileggiti BENE, ma MOLTO MOLTO BENE la seconda e la terza riga dopo "Forse a nessuno frega un cazzo che..."...l' hai fatto ? Ok. Adesso, mi raccomando, non prenderla male, ma...TI RENDI CONTO DI COSA CAZZO HAI SCRITTO ???

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. tim angiola phyga15 agosto 2012 23:01

      ed il suocero Mel Gibson

      Elimina
    2. ed il genero Mel Opuppi

      Elimina
    3. ed il cognato Mel Orompi

      Elimina
  3. ''..Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato (da non confondere con l'inguardabile cacata di Tim Burton''

    Dire che è una cacata è come dire che Troy è un ottimo film storico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no... definirlo una cacata è anche riduttivo. Proverei, invero, più piacere a rimirare la mia merda nel cesso per due ore di fila che a rivedere quella terribile cacata partorita dall'ano del Burton.

      Elimina